La Giunta di Villanova conferma gli aiuti alle famiglie

Fresca di riconferma, l’amministrazione di Villanova torna a investire sul sociale con interventi mirati sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro con attività rivolte all’infanzia (doposcuola, attività ricreative) e alla terza età (ritrovo, socializzazione).

“Lo scorso anno – spiega l’assessore ai Servizi sociali, Elena Pagetta – grazie a un contributo della Regione, abbiamo avviato un progetto sperimentale di un anno, che scadrà questo settembre, con l’obiettivo di fornire assistenza alle famiglie nella gestione dei figli e dei propri genitori anziani. Visto il buon risultato raccolto, abbiamo deciso di riproporlo per i prossimi tre anni investendo risorse proprie del Comune”. Anche quest’anno e fino al 2021, il Comune metterà a disposizione un contributo annuo di 6.000 euro per la parziale copertura dei costi delle attività, e fornirà la concessione gratuita dei locali del Centro Tomasoni di Mussolini, accollandosi anche i costi delle utenze.

“Tutto ciò – continua l’assessore Pagetta – per fornire alle famiglie le più basse tariffe possibili”. Per individuare il soggetto beneficiario il Comune ha pubblicato un avviso di manifestazione di interesse aperto alle associazioni di volontariato, sportive e di promozione sociale, le quali potranno scegliere se partecipare in forma singola o in raggruppamento. Chi presenterà la migliore proposta, gestirà le attività per il prossimo triennio. Le valutazioni saranno effettuate secondo i seguenti criteri: qualità del progetto, sostenibilità, curriculum, rete (per incentivare l’aggregazione delle associazioni), qualificazione del personale, strumentazioni.

“Appena ci siamo reinsediati – conclude il sindaco Cristian Bottaro – abbiamo lavorato subito per questa progettualità fortemente richiesta dai nostri concittadini”. Lorena Levorato

Lascia un commento