Rangers, ispettori Veritas e vigili urbani: sanzioni a Mira sui reati ambientali

I dati sulle azioni e le sanzioni date dagli ispettori ambientali a Mira sono preoccupanti. “Sono arrivate 568 richieste – spiega il Comune di intervento su diretta indicazione della cittadinanza, polizia municipale Rangers d’ Italia e Veritas. “Sono state fatte 116 azioni di informazione ed educazione all’utenza, mentre sono state date 38 sanzioni di cui 31 ad utenze domestiche e 7 ad utenze commerciali. Infine i dati delle telecamere in tema di controllo di reati ambientali”.

“La sperimentazione con le telecamere -conclude Barberini- ha comportato 27 sanzioni, in altri 19 casi purtroppo, per vari fattori non è stato possibile sanzionare i responsabili degli abbandoni”. Il Comune di Mira ha firmato intanto nelle scorse settimane una convenzione con l’associazione Rangers d’Italia per rafforzare l’attività di vigilanza ambientale. L’atto è stato siglato fra il sindaco Dori e il presidente dell’associazione Michele Milesi. C’erano anche il comandante della polizia locale Mauro Rizzi e il capodelegazione dei Rangers Davide Formentello.

Sarà compito dei Rangers fare controlli relativi ad abbandono dei rifiuti, maltrattamento di animali, repressione dei combattimenti clandestini fra animali. Nel territorio comunale di Mira sono decine le discariche scoperte anche di eternit e poste sotto sequestro. L’associazione metterà a disposizione del Comune 10 volontari a rotazione per un monitoraggio del territorio di 60 ore mensili.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento