West Nile al via interventi straordinari di disinfestazione a Rovigo e un vademecum sulle misure da tenere

Partono gli interventi straordinari di disinfestazione contro le zanzare. Lo annuncia l’assessore all’Ambiente Andrea Bimbatti, di ritorno da un incontro tenutosi ieri all’Ulss 5 Polesana. “In coordinamento con la Regione e con l’azienda sanitaria – come spiega Bimbatti – abbiamo predisposto degli interventi di somma urgenza, sia di tipo larvicida che adulticida. Come previsto dal Piano regionale straordinario di disinfestazione, verranno effettuati interventi larvicidi nelle caditoie di tutto il territorio comunale, compresi i cimiteri e nei fossati per un’estensione di 20 chilometri. Gli interventi adulticidi riguarderanno invece tutte le aree verdi sensibili: parchi, giardini, scuole, strutture sanitarie, campi sportivi”.

Da ieri mattina gli uffici sono al lavoro per la programmazione delle attività che partiranno già dai prossimi giorni. Sulle aree oggetto di intervento adulticida la ditta incaricata provvederà a fornire le informazioni previste dalle leggi vigenti al fine di consentire la corretta informazione del pubblico. I costi per gli interventi straordinari saranno rimborsati dalla regione ai Comuni, sulla base di rendicontazione. “Per cercare di limitare la proliferazione delle zanzare con conseguente maggiore diffusione della malattia West Nile, è però, fondamentale la prevenzione e la collaborazione di tutti – sottolineano il sindaco Massimo Bergamin e l’assessore Bimbatti – Pertanto, gli interventi straordinari dell’amministrazione devono essere affiancati e supportati da quelli di ogni cittadino, invitato a seguire tutti i comportamenti necessari a proteggersi dalle punture degli insetti ed ad impedire la creazione delle condizioni adatte alla creazione di focolai nelle aree private o all’adozione di interventi di disinfestazione”.

“L’attenzione deve restare alta – ha detto il sindaco -, se da un lato è necessaria una programmazione di azioni da mettere in campo da parte delle istituzioni, dall’altro ogni individuo deve seguire le norme indicate per far fronte alla situazione”.

Di seguito si ricordano i consigli predisposti dall’Ulss 5, per proteggersi dalle punture delle zanzare.

Per ridurre il rischio di infezione di WNV, la misura preventiva più efficace che ognuno di noi può attuare è quella di proteggersi dalle puntura di zanzare. Al fine di minimizzare questo rischio è fortemente raccomandato adottare più misure di prevenzione e nello specifico:

• all’aperto dal crepuscolo all’alba, periodo di maggiore attività delle zanzare, indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo (maniche lunghe, pantaloni lunghi);

• all’aperto, utilizzare repellenti cutanei per uso topico, in ogni caso è necessario utilizzarli con moderazione ed attenersi scrupolosamente alle norme indicate nei foglietti illustrativi dei prodotti repellenti; non utilizzarli sulle mucose o su regioni cutanee in presenza di lesioni e porre particolare attenzione al loro impiego sui bambini e donne in gravidanza e in allattamento.

• Per maggiori informazioni consultare la guida “Scelta e corretto utilizzo dei repellenti cutanei per zanzare”

• alloggiare in ambienti dotati di impianto di condizionamento d’aria o, in mancanza di questo, di zanzariere a tutte le finestre e porte d’ingresso

• nel solo caso di presenza di zanzare in ambienti interni, utilizzare spray a base di piretro o altri insetticidi per uso domestico, oppure utilizzare diffusori di insetticida elettrici, areando bene i locali prima di soggiornarvi.

COMPORTAMENTI CORRETTI DA ADOTTARE

• mettere al riparo dalla pioggia tutto ciò che può raccogliere acqua

• trattare i tombini con pastiglie antilarvali

• chiudere con coperchi o copri teli di plastica i bidoni ed i recipienti che non possono essere spostati

• eliminare i sottovasi o ricordarsi di svuotarli settimanalmente

• controllare periodicamente e accuratamente tutto il giardino alla ricerca di nuove raccolte d’acqua

• in casa usare le zanzariere anziché zampironi e fornelletti

• usare i repellenti cutanei per difenderti dalle zanzare ma senza abusarne ( leggere attentamente le istruzioni riportate)

• quando si soggiorna all’aperto, proteggersi con repellenti ambientali (zampironi, lanterne e spray)

Nel sito del Comune: www.comune.rovigo.it, è stato creato un apposito box contenente i provvedimenti adottati e tutte le informazioni sul tema.

Lascia un commento