Lavoro: Este traina il territorio

Lavoro, segno positivo. Il 2017 si conferma anno felice per l’occupazione locale: i dati ministeriali certificano una netta ripresa della assunzioni nel territorio comunale di Este.

L’anno scorso risultano essere state 4.755 le assunzioni, con un +19% rispetto all’anno precedente (furono 3.995, tante quante il 2015). La percentuale è maggiore rispetto alla vicina Monselice (+13,5%), ma anche rispetto a quella provinciale e regionale (rispettivamente 16% e 16,5%). Che il trend positivo sia consolidato lo confermerebbe anche il raffronto tra il primo semestre 2017 e lo stesso periodo del 2018, con un sorprendente +8,4% pari a 200 nuove assunzioni. Erano state 2.380 nel primo semestre 2017, sono arrivate a 2.580 in questa prima parte di 2018. L’incremento occupazionale più alto si è registrato nel settore primario (+290 unità), seguito da industria (+215) e servizi (+80 unità).

A proposito di imprese, quelle attive nel Comune di Este sono aumentate di 41 unità rispetto ai due anni precedenti, e sono complessivamente 2.122. Confortante è infine il saldo tra assunzioni e cessazioni che, nel primo semestre 2018, è di 590 unità con un incremento di ben 475 unità rispetto al 2017, quando il saldo si era fermato a quota 115 (545 nel 2016, 100 nel 2015).

Commenta Sandra Settimo, consigliere comunale con delega al Lavoro: “I dati sono frutto della ripresa nazionale del comparto metalmeccanico e di quelli artigianali della ceramica e del tessile-abbigliamento. A questo si aggiunge l’azione svolta dall’amministrazione che ha investito molto sul settore turistico con ripercussioni sul commercio e sui servizi”.

Nicola Cesaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento