Quinto di Treviso: nuova rotatoria e luci a led

Il consiglio comunale dello scorso 26 settembre, per il comune di Quinto, ha segnato più di qualche novità. In particolare per il centro del paese, ma non solo. Tra gli aspetti più rilevanti un accordo pubblico-privato legato all’ex campo sportivo “Al Gambero”, che porterà al Comune circa 100 mila euro in cambio di mille metri quadrati in più per un nuovo esercizio commerciale (su circa 1500 metri quadri) che sorgerà in area privata lungo la Noalese e proprio – per la maggior parte – nel terreno dell’ex campo da calcio. All’accordo in questione hanno votato a favore la maggioranza e il gruppo Quinto Domani, astensione invece da parte dei consiglieri di Quinto Futura.

Parallela all’accordo, e non in secondo piano (nonché da anni vociferata), la realizzazione di una rotatoria all’intersezione tra la Noalese con le strade Boiago e Nogarè, quest’ultima con un collegamento differente rispetto all’attuale. Anche quest’opera, che costerà in totale 980mila euro, è passata ai voti del consiglio comunale: a favore la maggioranza, “no” di Quinto Domani, astensione di Quinto Futura. Dei 980 mila euro – attualmente dal bilancio comunale, ma è prevista la ricerca di contributi – ben 175 serviranno a sistemare il canale Brondi e altri 40 mila per gli spartitraffico sulla Noalese (in linea con via Ciardi) e la messa in sicurezza delle uscite tra via Europa in Noalese e via Carducci in via Boiago.

Per far spazio alla rotatoria, che sorgerà più a sud rispetto all’attuale incrocio, è stata prevista anche la demolizione di tre edifici e in più punti troveranno spazio nuovi stalli di sosta per le auto. Altra importante questione, poi, l’approvazione (questa volta all’unanimità) del progetto di riqualificazione dell’intera illuminazione pubblica del paese tramite nuovi punti luce a led (progettazione della Eurogroup di Silea), con un occhio di riguardo alle aree attualmente meno coperte, ai siti sensibili (attraversamenti pedonali in prossimità di scuole, poste, biblioteca oltre alle palestre, di recente luogo di atti vandalici e agli incroci pericolosi) nonché a luoghi storici (villa, Monumento ai caduti, Rosta, etc.), ad eventuali eventi sul territorio e alle passerelle sul Sile.

Il progetto per la nuova illuminazione a led di Quinto – che prenderà vita tra la primavera e l’estate del 2019 e prevede anche l’installazione di telecamere di videosorveglianza – verrà realizzato tramite “project financing”: la Eurogroup investirà complessivamente circa 1 milione e 400 mila euro, il Comune pagherà un canone annuo di gestione di circa 200 mila euro (il piano economico ha durata di 12 anni). Grazie all’installazione di led di ultima generazione, più performanti, è prevista una riduzione dei consumi in 3 anni di oltre il 70% rispetto ad oggi.

Alessandro Bozzi Valenti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento