Tribano: Strada Regionale 10, l’Ok da Venezia

Si riapre la speranza per l’adeguamento della Mantova – Mare: la SR 10 andrà avanti con due corsie uguali a quelle presenti nel tratto Monselice – Carceri e cosa più importante per i cittadini sarà gratuita. La realizzazione della variante alla SR 10 e più precisamente Este – Montagnana era la promessa delle ultime elezioni regionali. La Regione aveva stanziato 40 milioni di euro ad un concessionario che si era impegnato a realizzare un tratto autostradale a pagamento.

“Su questa decisione- spiega Massimo Cavazzana Presidente della Consulta Ambiente e Territorio Anci Veneto- abbiamo espresso le nostre perplessità soprattutto per i costi che sarebbero ricaduti sui cittadini. Alla fine la Regione pur tentando di modificare l’ originaria convenzione si è convinta di fare marcia indietro. Sei mesi fa abbiamo incontrato l’ Ing. Vernizzi, alla presenza del sindaco di Ospedaletto Euganeo Giacomo Scapin e del vice sindaco di Conselve Antonio Ruzzon e si concordava sulla necessità di realizzare una strada a due corsie per il tratto Carceri Montagnana e di provvedere alla messa in sicurezza dell’ originario tratto della SR 104 “Corezzola – Monselice”.

Qualche mese prima l’ Assessore Elisa De Berti in occasione di un incontro coordinato dal sindaco di Este Roberta Gallana si era impegnata a procedere con il progetto definitivo a stralci funzionali. Continua Cavazzana : “Finalmente abbiamo la conferma dall’ Assessore: la SR 10 andrà avanti con due corsie uguali a quelle presenti nel tratto Monselice – Carceri e cosa più importante per i cittadini sarà gratuita” L’Assessore Elisa De Berti intende mantenere quanto concordato con i Sindaci e pertanto procedere con il progetto definitivo a stralci funzionali. In questi mesi c’è stata la svolta con l’ imminente acquisto da parte dello stato a mezzo dell’ ANAS della maggioranza di Veneto Strade .

La SR 10 in origine era statale poi è passata alla regione e nei prossimi mesi sicuramente tornerà allo stato. La Regione non ha più la forza economica per poter finanziare queste opere importanti e si procederà così alla riclassificazione delle strade. In seguito ci sarà un accordo con Anas dove la Regione si impegnerà a mettere i soldi per il progetto definitivo a stralci come concordato con i Sindaci. Cavazzana sottolinea: “Sarà importante che ci sia l’ impegno a riqualificare la SR104, resa pericolosa dai passaggi a raso”.

(c.l.)

Lascia un commento