Adria: Disoccupati, nuove opportunità di reinserimento

È una boccata d’ossigeno quella di cui potranno beneficiare altrettante famiglie adriesi con il progetto firmato Consvipo e destinato a portare risorse per il reinserimento professionale nel capoluogo. L’intervento rientra in un’iniziativa a più ampio respiro che coinvolge l’intero territorio polesano e che potrà contare su quasi un milione di euro totali (971.814,40 euro per l’esattezza) destinati a portare risorse in 38 Comuni di Alto, Medio e Bassopolesine a favore di 115 situazioni di disoccupazione.

Fondamentale si è rivelata la sinergia tra gli enti erogatori, ovvero Regione e Fondazione Cariparo, grazie al Fondo Straordinario di Solidarietà per il Lavoro (FSSL) che ha permesso il sostegno ai Comuni sul fronte delle risorse, in collaborazione anche con As.Ser.Coop., braccio operativo di Confcooperative per i servizi al lavoro. Il Consorzio per lo Sviluppo del Polesine ha fatto da cabina di regia territoriale agendo come trait d’union tra erogatori dei fondi e destinatari degli stessi, i Comuni, portati poi a finanziamento con fornitura di assistenza nella fase operativa e gestionale.

Gli interventi si concluderanno nel corso del prossimo anno e vedranno le prossime settimane dedicate alla selezione delle persone da inserire. Soddisfatto il neo presidente di Consvipo Guido Pizzamano: “Si tratta di uno degli strumenti di supporto che stiamo iniziando a fornire e che abbiamo intenzione di continuare a mettere a disposizione sempre più ai soci nel solco della condivisione preventiva delle scelte e delle modalità di approccio.

Questo è anche il frutto della necessaria revisione posta in essere per organizzare e soprattutto gestire al meglio le poche risorse a disposizione: quello che definisco ‘Consvipo 4.0’ sta iniziando a dimostrare tutta l’attenzione e la vicinanza possibile al territorio”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento