Adria, il piano neve per l’inverno

“L’efficienza del piano neve, deriva da un buon coordinamento tra comune, ditta, protezione civile e cittadini”, dichiara il consigliere di maggioranza Enrico Bonato.

“Una buona gestione dell’emergenza in caso di neve deve, dal nostro punto di vista, essere indissolubilmente legata ad un lavoro di coordinamento tra i soggetti coinvolti, ovvero: comune, ditta che si occupa del servizio sgombero neve e spargimento sale sul comprensorio comunale, protezione civile e cittadini”- continua Bonato, con deleghe alla protezione civile, mobilità e politiche energetiche.

Il Comune di Adria ha già impegnato una cifra pari a circa 30mila euro per garantire, dal 1 Dicembre 2018 al 31 Marzo 2019, un servizio di sgombro neve e spargimento sale che garantirà, all’interno dell’arco temporale definito, la costante reperibilità dei mezzi (spargisale e lame). Nelle operazioni di pulizia viene data priorità alla viabilità principale e alle strade interessate da trasporto pubblico e di emergenza”.

“I volontari della protezione civile, in caso di nevicata, svolgeranno un ruolo complementare: si occuperanno della pulizia delle zone pedonali in prossimità dei luoghi pubblici come le scuole, gli ospedali, la Casa di Riposo, le Chiese, ecc.. Per svolgere questi interventi, i volontari hanno in dotazione una macchina con turbina da marciapiedi ed un QUAD, munito di pala anteriore”.

“Stiamo preparando –conclude il consigliere – un vademecum per il cittadino all’interno del quale gli adriesi potranno trovare utili informazioni circa i comportamenti da adottare in caso di neve”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento