Conselve: il fiume risparmia Bovolenta

La piena è passata senza lasciare conseguenze

Questa volta il Bacchiglione ha risparmiato Bovolenta e il passaggio dell’onda di piena non ha fatto paura. L’acqua ha graziato persino la “Ponta”, la piccola penisola del centro storico che nel recente passato ha conosciuto frequenti allagamenti. A differenza di quanto era successo in passato in questa occasione l’allerta è passata senza fare danni, anche se ha comunque richiesto la mobilitazione di volontari della protezione civile e personale del municipio.

Il fiume ha raggiunto il livello massimo di 4 metri e 29 nel corso dell’ultima notte di ottobre, quando poi ha iniziato lentamente ad abbassarsi. I quattro residenti alla Ponta, sfollati per precauzione il giorno precedente, dopo poco più di 24 ore hanno fatto ritorno a casa una volta tolto lo sbarramento della paratia su piazza Accademia. A quel punto il sindaco Anna Pittarello ha decretato la fine dello “stato d’emergenza” e chiuso il Coc, il centro operativo comunale, dopo quattro giorni di allerta.

“Bisogna riconoscere che la “macchina” ha funzionato- ha dichiarato Pittarello – e fondamentale è stato il coordinamento fra gli enti. Un grazie particolare va ai nostri volontari di protezione civile e a quelli dei Comuni vicini. Ringrazio anche i genitori dei ragazzi delle scuole per la collaborazione. La prevenzione e la sicurezza sono importanti per un fragile territorio come il nostro”.

Il prossimo passo ora è la conclusione del cantiere sull’argine a nord del paese, rinforzato dal Genio Civile con un diaframma impermeabile. Una volta eseguito anche il collaudo il centro del paese sarà più protetto e dovrebbe cessare anche l’obbligo di evacuazione nel caso il fiume superi il livello di guardia

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento