I sabati di Rovigo si animano di eventi

Al via dal 3 novembre, e così per tutti i sabati del mese a Rovigo: la città si animerà di eventi!

Dalla caccia al mistero per adulti e bambini, alla visita teatralizzata attraverso le sale espositive della mostra Arte e Magia, alle rievocazioni storiche per ricercare, negli angoli oscuri della città, le tracce delle “segnaresse”, le cui storie si perdono nel passato della Rovigo del Cinquecento.

La rassegna di novembre, “Città Segreta – storie, cronache, leggende della Rovigo del 1500”, è nata dalla positiva sinergia tra diversi soggetti che operano nella città di Rovigo, con l’obiettivo di valorizzare e favorire la nascita di azioni che concorrano a rivitalizzare il centro storico.

Ideato da Giorgia Businaro e Giovanna Pizzo, “Città segreta” è collegata al festival “Veneto. Spettacoli di Mistero”; è promosso da ARCI Provinciale e sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, nell’ambito del bando “Culturalmente 2017”, Marco Bressanin, Presidente Pro Loco Città di Rovigo, Nicola Temporin, Silvia Palugan e Sara Surico della Società Pop Out Srl di Rovigo.

L’obiettivo è quello di sostenere e rilanciare il centro storico che vive purtroppo un momento di difficoltà. Le attività, infatti, consentiranno di attirare nuovamente l’attenzione della comunità rodigina e dei turisti che giungono in città per visitare la Mostra presso Palazzo Roverella. Il tema è quello di riscoprire le  vicende storiche cittadine meno conosciute e legate sia a edifici e luoghi di quell’epoca, ancora esistenti o del tutto perduti, sia alle disavventure di tante donne che qui hanno vissuto. Una attenzione, quella dei rodigini, dietro la quale si cela un forte attaccamento alla propria città.

Per informazioni e prenotazioni sull’iniziativa: 391.4983435 – info@pop-out.it

Lascia un commento