Mira: inquinamento da Pm10, divieti per auto e riscaldamento

L’ordinanza emessa nelle scorse settimane resterà in vigore fino a primavera 2019. Divieto assoluto di falò all’aperto, ad eccezione di quelli dell’Epifania

Misure anti inquinamen- to atmosferico da Pm 10, scattano i divieti nel semestre invernale, cioè fino a marzo 2019 nel Comune di Mira. A spiegare le misure adottate è l’assessore all’ambiente Maurizio Barberini. “Abbiamo emesso un’ordinanza – spiega Barberini – che riprendendo le misure già delineate dai comuni dell’area nel tavolo zonale, introduce anche delle deroghe specifiche ai divieti di circolazione delle auto”. Insomma si è cercato di contemperare l’esigenza di limitazioni dell’ambiente con le necessità di famiglie e categorie produttive.

Poi sui falò all’aperto “Con questa ordinanza è stato stabilito il divieto assoluto di fare all’aperto dei falò – aggiunge l’assessore Maurizio Barberini – ad eccezione di quelli dell‘Epifania. Sarà vietato utilizzare generatori a calore con biomassa inferiore o pari ad 1”. Ma ecco i dettagli: per quanto riguarda le auto i divieti varieranno in base ai colori dei livelli di guardia e cioè, verde, arancio e rosso.

Sarà sempre vietata la circolazione nei giorni feriali (dal lunedì al venerdì) dalle 8,30 alle 18,30 delle auto a benzina Euro zero. Diesel euro 0, 1 e euro 2 e euro 3, stessa tipologia per i diesel commerciali. Con il livello di allarme arancio sarà vietata dalle 8,30 alle 18,30 tutti i giorni la circolazione di mezzi a benzina Euro 0 e Euro 1 e Diesel euro 0,1, 2,3 ,4. Veicoli commerciali Euro 0,1,2,3. Con il livello rosso il divieto tutti i giorni sarà esteso allo stesso orario di divieto con l’aggiunta del divieto di circolazione per i diesel commerciali euro 4 per le mattine. Saranno sempre vietati per ogni categoria per l’orario stabilito la circolazione per i ciclomotori Euro 0 e 1.

Fra le deroghe decise dal Comune di Mira la possibilità di circolare degli ultra 65 enni (solo per gli ultra settantenni a Venezia) e la possibilità di circolare, ma con più persine a bordo delle car pooling nel caso di innalzamento dei livelli di guardia. Sarà vietato tenere acceso il motore quando le auto sono ferme in sosta o al semaforo. A controllare che l’ordinanza sia fatta rispettare, ci saranno gli agenti della polizia locale di Mira. Le sanzioni previste per le violazioni dell’ordinanza vanno dai 25 euro ai 500 euro.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento