Porto Viro: L’Istituto comprensivo verso l’Europa

Il plesso aveva promosso gli scambi interculturali anche gli anni scorsi

Quest’anno la scuola secondaria dell’istituto comprensivo di Porto Viro è stata selezionata per partecipare ad un nuovo progetto biennale ERASMUS+. L’istituto portovirese non è alla sua prima esperienza: dopo un progetto Comenius e un progetto Erasmus+, lo scorso anno è stata la volta di un partenariato Erasmus per la scuola primaria e ora, incentrato sulla musica, il nuovo Erasmus+ con una progettualità assieme ad altri quattro paesi europei. “2018 is the year of the European Cultural Heritage. So wethoughtwecould include this in an Erasmus+ project”: questo l’incipit con cui il progetto, coordinato dalla docente referente Silvia Fregnan, è stato accettato.

Nel prossimo biennio quindi la scuola secondaria portovirese sarà coinvolta in un intenso programma di mobilità internazionali mirate alla conoscenza delle diverse esperienze in ambito scolastico ed educativo, utilizzando la lingua inglese come veicolo per la condivisione e la comunicazione. “The European Heritage Project” il titolo del progetto che punta alla realizzazione di un percorso di approfondimento e di conoscenza dell’immenso patrimonio culturale ed artistico europeo: il 2018 è stato infatti designato come l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale – The EuropeanYear of Cultural Heritage – dalla Commissione Europea.

“Un anno per scoprire il nostro patrimonio culturale, in tutte le sue manifestazioni materiali, immateriali e digitali,quale espressione della diversità culturale europea ed elemento centrale del dialogo interculturale.L’Istituto, attraverso questo progetto Erasmus+, ha così colto l’occasione per far riflettere i suoi alunni sul valore che il patrimonio culturale riveste per la nostra società e per mostrarne l’importanza nei diversi settori della vita pubblica e privata ma anche per insegnare ad averne cura” fanno sapere dal comprensivo.

Si prospetta così un lavoro intenso e senza dubbio stimolante, che coinvolgerà molti insegnanti dell’Istituto Comprensivo, coordinati dalla docente referente Silvia Fregnan, insieme con i colleghi europei di Spagna, Polonia, Turchia e Romania.

Dopo un primo meeting di coordinamento riservato ai soli docenti delle scuole partner, a gennaio 2019 è prevista una prima mobilità in Spagna, dove la scuola di Valencia ospiterà i nostri cinque alunni e due docenti per realizzare una rappresentazione ispirata ad un’opera letteraria significativa del paese ospite. La meravigliosa città di Istanbul sarà invece la seconda tappa per l’anno scolastico in corso a cui seguiranno altre mobilità a Cracovia e Bucarest nel prossimo anno scolastico. Porto Viro sarà invece meta per le delegazioni nel maggio del 2019.

Fabio Pregnolato

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento