Una casa di riposo per Ponte San Nicolò

Gli anni passano. I giovani – quando mettono su famiglia – spesso se ne vanno a stare fuori e così, impercettibilmente forse ma inesorabilmente, negli ultimi due decenni Ponte San Nicolò si è accorta di avere i capelli bianchi. E si comincia a pensare all’ineludibile futuro. È stato pubblicato lo scorso 17 ottobre, all’interno del laborioso processo del piano degli interventi, un avviso pubblico per raccogliere “manifestazioni d’interesse propedeutiche alla formazione del piano degli interventi – aree per strutture socio residenziali per anziani”. Tradotto, l’amministrazione sannicolese domanda ai privati – di ogni genere – di farsi avanti con proposte, numeri, aree e possibili soluzioni per una residenza per anziani (leggasi, casa di riposo).

Il piano dell’Ulss assegna a Ponte San Nicolò ben 120 posti. “La nostra idea – annuncia l’assessore all’urbanistica e vicesindaco Martino Schiavon – è individuare le aree più confacenti alle esigenze della nostra cittadinanza. Un recente studio del nostro ufficio demografico certifica che ben oltre il 30% dei nostri abitanti ha più di sessantacinque anni”.

Considerando che la coorte demografica sannicolese più numerosa è quella dei nati tra gli anni ’50 e ’60, e considerando che nei banchi delle prime elementari del Comune, anno dopo anno, si siedono sempre meno bambini, questo dato sembra destinato a una veloce deflagrazione. E l’obiettivo dichiarato è far sì che chi invecchia a Ponte San Nicolò possa farlo a due passi dalla sua vera casa, senza dover andare a trascorrere i suoi ultimi anni a chilometri di distanza.

Già in passato, anche a mezzo stampa, erano emersi progetti di Rsa da parte di imprenditori e studi associati. Ma adesso si ripartirà da zero: “La commissione che valuterà le proposte sarà formata da tecnici esterni al Comune. Saranno loro a dirci cosa scegliere. Questo toglierà spazio ai dubbi e garantirà a tutti la massima trasparenza”.

Andrea Canton

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento