Zero Branco: potenziati gli occhi elettronici che vigilano sulla città

In numerose occasioni i filmati hanno supportato le forze dell’ordine

Il comune di Zero Branco diventa ancora più sicuro. Anche in occasione delle festività di Ognissanti, infatti, il municipio ha deciso di installare quattro nuove telecamere, suddivise nei tre cimiteri del territorio comunale. (Zero Branco, Sant’Alberto, Scandolara).

L’azione, costata circa 6mila euro (in linea con un più ampio progetto ministeriale), si è aggiunta da un lato all’opera di volontariato prestata dal gruppo Alpini che ha presidiato, assieme ad altre associazioni e gruppi, parcheggi e ingressi dei campisanti come fa dal 2010 durante le giornate in cui sono più frequentati (scongiurando, come negli ultimi 10 anni, ogni tipo di azione malavitosa), dall’altro al già moderno impianto di videosorveglianza del comune. Sul territorio del comune di Zero Branco, anche grazie al sistema di illuminazione a led, sono infatti da tempo attivi numerosi “occhi elettronici”, già rivelatisi fondamentali nelle indagini delle forze dell’ordine avviate negli ultimi anni.

Monitorata speciale è da sempre la strada Noalese, la cui carreggiata – specie durante la notte – sembra essere considerata una via di fuga privilegiata da parte dei ladri, che a maggio dello scorso anno nel giro di poco avevano assaltato case, ufficio postale e sala slot, tutte nell’asse della Regionale. Nelle ultime settimane, invece, si sono verificati altri furti, in particolare in abitazione e all’orario di cena. Su tali episodi stanno proseguendo le indagini della Compagnia dei Carabinieri di Zero Branco.

Nel frattempo, però, per voce del primo cittadino Mirco Feston – che detiene anche la delega alla sicurezza – giunge un annuncio importante. “Entro fine anno installeremo nuovi sistemi per la lettura delle targhe in ingresso ed uscita dal comune – spiega -. L’obiettivo, da raggiungere da qui a uno o due anni, è quello di arrivare alla copertura dell’intero territorio comunale: stiamo andando per gradi, ma l’intenzione è appunto quella di implementare questo tipo di tecnolocie”.

Le telecamere, ad oggi, trovano il proprio centralino negli uffici del comando di Polizia locale e sono visionabili 24 ore su 24. In numerose occasioni filmati e fotogrammi hanno supportato Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, rivelandosi fondamentali nella risoluzione di misfatti.

Alessandro Bozzi Valenti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento