Alberi di Natale al Quirinale

Quest’anno provengono dal Cansiglio e le zone distrutte dalla tempesta “Vaia”

Provengono da foreste certificate PEFC, del Veneto e della Provincia di Trento, entrambe attraversate e distrutte dalla recente e rovinosa tempesta di fine ottobre chiamata “Vaia”, gli alberi collocati al Palazzo del Quirinale e a Castelporziano (Roma) per il Natale 2018.

La Presidenza della Repubblica infatti, per il tramite dell’organismo di certificazione forestale PEFC (Programma per il riconoscimento di schemi nazionali di Certificazione Forestale) e di Federforeste, ha ricevuto un Abete bianco dalla foresta demaniale regionale del Cansiglio (BL-TV), gestita da “Veneto Agricoltura”, e un altro dalla Provincia autonoma di Trento, proveniente dall’area del Primiero.

I due esemplari di abete bianco, giunti a Roma attraverso l’uso di mezzi e grazie agli uomini della Presidenza della Repubblica, erano destinati all’abbattimento per i danni subìti dal rovinoso evento climatico di circa un mese e mezzo fa.

“Vaia”, ricordiamo, è stato il più importante “disturbo da vento” avvenuto recentemente in Italia, tanto da provocare, secondo le prime stime, l’abbattimento di ben 8-10 milioni di metri cubi di legname.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento