Il sindaco Bergamin: “Oltre un milione di euro a disposizione per Rovigo“

A dare l’annuncio è il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin che grazie al Ministero delle Finanze ha potuto sbloccare gli avanzi di amministrazione.

“Ben 172 mila euro derivano dalla quota parte dell’avanzo destinato agli investimenti, altri 870mila euro sono la quota parte dell’avanzo vincolato derivante da sanzioni del codice della strada. Fino a ieri tutto questo era impossibile a causa dei vincoli del pareggio di bilancio – spiega Bergamin – E’ con grande orgoglio e soddisfazione che possiamo mettere a disposizione soldi dei cittadini per i cittadini”.

Nonostante i fondi non siano ancora stati totalmente stanziati, quest’ultimi sono già stati suddivisi tra i lavori di manutenzione nelle seguenti aree: alloggi erp, Comando PL, marciapiedi, impianto di riscaldamento del museo, e degli impianti sportivi. Parte dei fondi sono state inoltre destinati all’acquisto fari per Teatro Sociale, per alcuni lavori al municipio, per cofinanziare il progetto Orti Urbani, e per sistemare la pavimentazione della biglietteria dell’autostazione di piazzale Di Vittorio. A queste economie si aggiunge l’assegnazione maggiori entrate derivanti dal settore urbanistica (140 mila euro), l’entrata dei proventi da codice della strada derivanti dalla Polizia Locale (200 mila euro), altre entrate libere segnalate da vari settori (230 mila euro), e infine la quota parte dell’avanzo vincolato da sanzioni del Codice della Strada (870mila euro). Anche quest’ultime finanze sono già state spartite tra le varie opere e progetti e “la maggior parte degli interventi che realizzeremo, come ad esempio quelli sulle frazioni – conclude Bergamin – sono stati decisi sulla base degli incontri tenutisi con la cittadinanza a cui ha sempre partecipato l’intera giunta”.

Intanto, il Comune ha annunciato anche l’avvio di altri lavori per dare un nuovo volto a Rovigo e frazioni. “Dopo 16 anni di abbandono, l’ex biglietteria di piazzale Di Vittorio, verrà demolita” fa sapere l’amministrazione. Oltre a questo, sono in agenda molti altri interventi per strade, marciapiedi e pubblica illuminazione. “Vogliamo che tutta la destinazione dell’avanzo vincolato, circa 1,2 milioni di euro, venga impegnato entro i termini previsti dalla normativa. Per questo ho disposto l’istituzione di due unità di progetto intersettoriali che coinvolgono i settori Lavori pubblici e Urbanistica. Si tratta di una sinergia tra uffici per arrivare ad avere un cronoprogramma di interventi prima di Natale e giungere celermente ed efficacemente all’attuazione dei lavori. Lavori che riguardano il rifacimento di strade e marciapiedi per un importo di 290 mila euro e di Pubblica illuminazione per 180.500 euro”.

Per quanto riguarda l’ex biglietteria, il sindaco fa sapere che entro fine anno si aprirà il cantiere per la demolizione, in un secondo momento verrà riqualificata l’area già destinata ad uso parcheggio.

Gaia Ferrarese

Lascia un commento