La marcia verso il podio: Stefano è campione del mondo

Campione del mondo. Stefano Lucato, 31enne con sindrome di Down, è salito sul gradino più alto del podio. Nella specialità della marcia davvero non teme rivali, nemmeno ai mondiali di atletica andati in scena in Portogallo con un palmares arricchito da altre due medaglie d’oro. Stefano abita a Levada di Piombino Dese, provincia di Padova, ma frequenta da sempre Badoere. L’anno scorso il Comune di Morgano l’ha insignito della cittadinanza onoraria.

Nell’isola di Madeira ha conquistato il primo posto nelle gare degli 800 metri e dei 1.500 metri di marcia del campionato del mondo. Una cavalcata trionfale. Componente della società sportiva Aspea di Padova, il 31enne ha rappresentato insieme ad altri atleti la nazionale italiana in Portogallo, bissando il successo che aveva ottenuto già nella scorsa edizione del Mondiale in Sudafrica, dove sempre sulle distanze da 800 e 1.500 metri aveva anche stabilito il nuovo record del mondo.

“La nazionale dei nostri ragazzi ha ottenuto in tutto 22 medaglie. Dieci d’oro. E due sono del nostro grande Stefano – sottolinea il sindaco di Morgano, Daniele Rostirolla – parlare di lui è sempre emozionante. Perché oltre a essere un grande atleta, è anche e soprattutto un grande esempio di come l’unione di impegno e sport sia vincente per superare qualsiasi ostacolo e pregiudizio. Mi unisco alla gioia del nostro campione, assieme ai compagni di squadra, ai genitori e agli amici, a nome di tutta la comunità di Morgano”.

Ma.Fa.

Lascia un commento