Miranese: torri di sollevamento, controlli continui

Sono 16 nel comprensorio. La più alta è a Scorzè

Le torri di sollevamento di Veritas in Riviera del Brenta e Miranese? Quasi tutte sono state costuite fra gli anni Cinquanta e Settanta.

“Le torri in funzione nel territorio dell’ex Acm – spiega l’azienda – sono state tutte ristrutturate a partire da una quindicina di anni fa. Tutte son costantemente monitorate, controllate. Le perizie statiche si fanno solo in casi particolari. Sono tutte in cemento armato”.

Veritas mette i puntini sulle i dopo le proteste sollevate dai residenti a ridosso della torre di sollevamento di via Caleselle a Oriago nelle scorse settimane in cui è stato accertato che pezzi di cemento armato cadono dalla struttura. Veritas elenca le 16 presenti (anche se esiste anche la diciasettesima torre quella dell’ex Mira Lanza a servizio della rete idrica alta una settantina di metri).

A Rio San Martino c’è la torre di sollevamento di Scorzè. È stata costruita fra il 1964 e il 1966 ed è alta 59 metri. A Noale è alta 30 metri completata nel 1974, è alta 36 metri, quella di Scaltenigo ed è stata costruita dal 1958 al 1960. Quella di Santa Maria di Sala capoluogo, è alta 38 metri ed è del 1968. A Santa Maria di Sala nella frazione di Caltana, la torre piezometrica è alta 31 metri ed è del1960. La torre di Spinea è 47 metri ed è stata costruita fra il 1983 e il 1988 mentre la torre di via Caleselle di Oriago di 41 metri è stata costruita fra il 1970 e il 1975. Quella di Borbiago è 31 metri ed è del 1960. Il serbatoio pensile di Sambruson di Dolo fra il 1957 e il 1960 ed è alto 31 metri. Completato nel 1960 quello di Dolo capoluogo alto 36. La torre dell’acquedotto di Fiesso d’Artico 39 metri è del 1975. Quella di Fossò 32 metri del 1960 quella di Prozzolo di Camponogara alta 30 metri del 1960. A Bojon di Campolongo la torre è alta 31 metri ed è stata completata nel 1974. A Paluello di Stra è fuori servizio, è alta 31 metri ed è del 1960.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento