Mirano: Pronto Soccorso, procedono i cantieri per l’ammodernamento e l’ampliamento

È prevista la complessiva ristrutturazione di 285 metri quadrati e un ampliamento di 160

Proseguono i lavori per l’ampliamento e l’ammodernamento del Pronto Soccorso di Mirano. “Si tratta di un intervento importante – ha sottolineato il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – per un valore complessivo di 850 mila euro, che viene realizzato grazie al contributo della Regione. L’attuale Pronto Soccorso misura circa 1200 metri quadrati: l’intervento che si sta realizzando prevede la ristrutturazione di 285 metri quadrati e un ampliamento di 160 metri quadrati. Il cantiere procede rapidamente, ed è organizzato per fasi separate, in modo che non si interrompa mai l’operatività del reparto”. Affidataria dell’intervento è la ditta Trentin e Franzoso di Rovigo, a cui i lavori sono stati assegnati a luglio a seguito di espletamento gara d’appalto.

L’ampliamento (sia il progetto preliminare che l’esecutivo sono stati donati dall’architetto Antonio Canini, direttore della unità operativa Edilizia Ospedaliera della Regione) prevede la realizzazione di nuovi spazi con la conseguente riconfigurazione di tutto l’assetto distributivo dell’area esistente, al fine di ridisegnare i percorsi interni. Si eviteranno così sovrapposizioni e interferenze dei flussi tra pazienti ricoverati e utenza esterna.

A tale scopo, il corpo parallelepipedo emergente del Pronto Soccorso sarà affiancato a destra e a sinistra da due nuovi piccoli volumi, di cui quello a ovest concretizzerà l’allargamento della sala d’attesa. Anche il corpo posto tra il volume esistente e la camera calda sarà ampliato sui due lati, contribuendo alla definizione di aree, flussi e percorsi più spaziosi e funzionali.

Dalla camera calda si accederà al Pronto Soccorso mediante un percorso preferenziale che non intercetterà nessun altro flusso, consentendo l’immediato ingresso nelle aree operative di trattamento delle emergenze. Dalla camera calda si accederà anche ai locali destinati al ricovero barelle e al pre-triage. L’ingresso pedonale, invece, sarà ricavato dall’ampliamento del volume-filtro preesistente, e sarà servito da un’ampia porta vetrata. Superato l’ingresso e l’area-filtro il paziente potrà dirigersi verso l’attesa pre-triage o nell’area ascolto (opportunamente schermata per ragioni di privacy).

L’area triage sarà ampliata e dotata di pareti vetrate su tre lati per consentire agli operatori di controllare contemporaneamente pazienti barellati o su sedia a rotelle e pazienti deambulanti. Attiguo al triage sarà collocato un locale osservazione. La sala di attesa, ampliata, avrà spazi separati per adulti e bambini: proprio per questi ultimi, inoltre, sarà disegnata un’area adeguata a consentire lo svolgimento di attività ludiche di intrattenimento.

La ristrutturazione riguarderà anche gli ambulatori dedicati ai codici rossi. A Mirano, dall’insediamento di Dal Ben nel 2016, sono stati eseguiti importanti interventi: l’avvio del nuovo reparto, completamente ristrutturato, di Nefrologia e Dialisi; l’aggiornamento tecnologico con l’arrivo di una risonanza magnetica all’avanguardia; la realizzazione di un nuovo Cup e di una nuova sala di attesa, più ampia e confortevole, per i pazienti dell’ambulatorio cardiologico. Inoltre è stata ristrutturata interamente l’elisuperficie.

Filippo De Gaspari

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento