Monselice: dopo il malore la nuova vita di Monica, pilota di rally

Tre anni fa ha affrontato una complessa e lunga riabilitazione, questo l’ha spinta a realizzare il sogno di scendere in pista

Tre anni fa il malore, la corsa in ospedale e una complessa operazione chirurgica durata otto ore. Un anno fa la completa guarigione certificata dai medici. E un sogno che, pian piano, si realizza: diventare pilota di rally. Monica Cadan, 50 anni, di Arquà Petrarca, nel tempo libero corre nella categoria Regolarità Auto Storiche per il Team Lion di Monticelli (Monselice).

“Il 30 giugno 2015 all’improvviso mi sono sentita male. Sono stata accompagnata al “Madre Teresa di Calcutta” e quindi trasferita nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Padova” racconta la donna. La diagnosi lasciava pochi dubbi: aneurisma cerebrale. “Dovevo essere operata d’urgenza e avevo due possibilità: morire oppure sopravvivere con gravi lesioni che mi avrebbero costretto, probabilmente, sulla sedia a rotelle”. Invece le cose sono andate diversamente. Il corpo di Monica reagisce in modo positivo e dopo mesi di fisioterapia e sedute di riabilitazione riprende le sue normali funzionalità.

“Un anno fa sono stata dichiarata completamente guarita: i medici hanno detto che sono un miracolo che cammina”. Esperienze così, in ogni caso, segnano nel profondo. “I primi mesi avevo bisogno di essere seguita: la famiglia e i miei amici mi sono stati molto vicini. Pian piano ho ripreso in mano la mia vita, ho iniziato a vedere la realtà in modo diverso e mi sono fatta coraggio. Ho deciso che avrei realizzato il mio sogno e grazie al Team Lion ci sono riuscita. Ho iniziato a correre con la mia navigatrice Michela Menesello l’anno scorso, ottenendo piazzamenti lusinghieri in diverse gare”.

Quello del rally è un mondo prevalentemente maschile, ma Monica non si è mai scoraggiata ed è andata avanti. Il messaggio lanciato è chiaro: “Se insegui i tuoi sogni e non ti arrendi, non esistono ostacoli che ti possono fermare. Al di là delle difficoltà che si possono incontrare, la vita è bella e merita di essere vissuta appieno”.

Davide Permunian

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento