Morgano: la prima casa di comunità in paglia è quasi terminata

La prima in Veneto per il particolare materiale costruttivo, sarà la sede di spettacoli, concerti, eventi e laboratori a disposizione di tutti

Adesso c’è anche il tetto. La nuova sede di Casa Respiro è al coperto. Viaggiano verso il traguardo i lavori di costruzione del co-housing per persone con disagi mentali lievi gestita dall’omonima associazione, guidata dal parroco, don Mario Vanin, in collaborazione con la Caritas diocesana e l’Usl della Marca. I metodi non sono convenzionali. Quella che sta prendendo forma in via Munara, a pochi metri dalla sede attuale, in affitto, è la prima casa di comunità di paglia dell’interno Veneto. Proprio così.

La struttura dell’auditorium è realizzata con il legno e la paglia. Sarà il cuore pulsante del nuovo co-housing. “In questa regione ci sono ancora poche case di paglia. Tutte costruite da famiglie. La nostra, invece, sarà la prima casa di comunità – fa il punto Mariagrazia Tonon, una delle responsabili storiche dell’associazione, che conta una cinquantina di persone tra soci e simpatizzanti-. Sorgerà all’interno del nuovo auditorium, sulla scia di quanto fatto negli ultimi quattro anni, verranno organizzati spettacoli, concerti, laboratori ed eventi di ogni tipo. In base al calendario, inoltre, la sala sarà a disposizione di tutti, in modo da rafforzare il legame tra noi e il territorio”. Insomma, diventerà una fucina di idee e attività.

Di pari passo, cresce anche il resto del co-housing. Questa parte verrà realizzata in modo tradizionale. E’ prevista la costruzione di camere per accogliere fino a cinque persone. Più un mini-alloggio per emergenze abitative e dei locali per un nuovo centro diurno per una ventina di persone con disagi di natura psichica. Alla fine verranno messi in piedi circa mille metri cubi di costruzioni.

Accanto alla casa sorgerà un orto sinergico, che contribuirà al finanziamento della struttura, un boschetto, un parcheggio verde e un sistema per la depurazione naturale delle acque domestiche e agricole. L’obiettivo è inaugurare la nuova sede di Casa Respiro entro luglio del 2019.

Mauro Favaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento