Piove di Sacco: in Via Castello 150 giorni per realizzare il nuovo parcheggio

Centocinquanta giorni per realizzare il nuovo parcheggio di via Castello. E’ stato consegnato ufficialmente subito dopo le festività patronali di San Martino il cantiere per il park da 140 posti che nascerà in centro storico, nell’area della vecchia scuola media “Regina Margherita”. Dopo il completamento del nuovo plesso nel quartiere di Sant’Anna e il conseguente trasferimento dell’attività scolastica, è stato possibile programmare con precisione le tempistiche per il concretizzarsi di questa opera che la città attendeva da tempo immemore.

Sarà uno spazio a disposizione della città, pensato e realizzato a livello di logistica, di servizi e di arredo urbano, per ospitare non solo le auto ma anche manifestazioni culturali e iniziative di natura commerciale. La progettazione del parcheggio riprende l’antica pianta di Piove di Sacco, con il vallo e a incrociare nel mezzo il cardo e decumano. L’amministrazione per il parcheggio ha già investito 765 mila euro.

“È un cantiere importante – ribadisce il sindaco Davide Gianella – che andrà a migliorare la vivibilità del nostro centro storico e sarà a servizio di cittadini e attività commerciali. Inevitabilmente, durante i lavori, ci saranno però dei disagi. In un primo momento è previsto uno smon- Divieto di sosta in via F. De André taggio del materiale presente all’interno stabile che ospitava la vecchia scuola. In questa prima fase sarà necessaria una interdizione dei parcheggi lungo via Castello. Si passerà successivamente alla fase di demolizione, utilizzando una pinza meccanica, dell’edificio. Durante questo particolare e delicato intervento, che durerà un mese, non sarà possibile transitare in via Castello e utilizzare, ad esclusione dei residenti, il passaggio pedonale laterale di collegamento con via Ortazzi”.

“Dopo tutta questa fase preparatoria – aggiunge il sindaco «inizierà la fase vera e propria di realizzazione del park. Per la prossima primavera la città avrà a disposizione un nuovo parcheggio a sosta libera, con anche le colonnine per la ricarica delle auto elettriche”.

Alessandro Cesarato

Lascia un commento