Turismo in aumento in Riviera e Miranese

Aderisce anche Mogliano, Preganziol e Zero Branco

Aumentano in Riviera del Brenta e nel Miranese le presenze tu- ristiche, ma si potrà anche fare di più, puntando ad aumentare i pernottamenti e ad intercettare il turista che sfrutta le piattaforme on line.

É emerso nelle scorse settimane in villa Widmann a Mira al convegno “Workshop Visiting Together: la destinazione di un percorso turistico condiviso”. I dati in possesso dei Comuni vedono per il 2017 sia in Rivera che nel Miranese (Terra dei Tiepolo) numeri di tutto rispetto. Le persone si fermano mediamente per 2 giorni. Per la Riviera del Brenta il Comune con il maggior numero di presenze è quello di Mira con 175.890. Dolo ne ha 44.709, Fiesso 27.085, Stra 43.002, Pianiga 23.467, Camponogara 2.849, Campagna Lupia 28.899, Fossò 5.607, Vigonovo 5.044, mentre per Campolongo il dato non è pervenuto. Complessivamente in Riviera si contano 356.552 presenze. I comuni dell’asta del Naviglio si caratterizzano per la presenza delle ville veneziane (Mira, Dolo, Fiesso e Stra) il buon risultato in termini di presenze di Campagna Lupia, è legato ad un turismo di tipo naturalistico. Per il Miranese il comune con più presenze è Mirano con 125 496 grazie al patromonio artistico e alle tante strutture ricettive, Spinea 16.674, Martellago 16.315, Scorzè 16.536, Salzano 5.325, Santa Maria di Sala 12.567 e infine Noale 32.451 grazie alla presenza della storica Rocca.

Complessivamemte “La terra dei Tiepolo” totalizza 225.364 presenze turistiche, che fra Riviera e Miranese si stimano pure in aumento del 5 % per il 2018. All’Ogd, Organizzazione della Gestione di Destinazione di Riviera e Miranese hanno aderito pure Preganziol, e Mogliano e Zero Branco dell’area del trevigiano. Con questi tre comuni che fanno insieme 390 mila presenze si sfiora il milione.

Il professor Jan Van Der Borg dell’Università Ca’ Foscari ha sottolineato la necessità di intercettare nel settore turistico anche in Riviera e Miranese le opportunità che offrono ad esempio piattaforme on line come Airbnb, che segnano una nuova tendenza. Robert Seppi invece manager turistico della Città di Bolzano ha portato il caso del marchio turistico Alto Adige – Sudtirol come modello.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento