Home Rodigino Adria Adria: opere pubbliche, inizio anno col botto

Adria: opere pubbliche, inizio anno col botto

L’assessore Marco Terrentin fa il punto sui lavori previsti a inizio 2019: a partire dal piano nobile e la scala di Palazzo Cordella, passando per il verde pubblico, le scuole, lo stadio e le asfaltature

“Quasi 1,5milioni di euro di opere pubbliche già programmate nei primi mesi del 2019”. A dare l’annuncio è l’assessore ai Lavori pubblici Marco Terrentin.

A partire dalla riqualificazione del piano nobile e la scala di Palazzo Cordella, per 220mila euro: “È di certo uno degli interventi che caratterizzerà il piano delle opere pubbliche – fa sapere l’assessore -. L’edificio, sede di una parte degli uffici comunali, è di fatto comunicante con Palazzo Tassoni. Nella sede municipale ufficiale sono in corso lavori per l’eliminazione delle barriere architettoniche che proseguiranno con l’anno nuovo per un importo di 35mila euro”.

Tra le altre opere in programma figura il risanamento conservativo del Circolo dei Signori, situato sopra il teatro, per 120mila euro. “Per altri 100mila euro di fondi comunali partiranno le asfaltature in via Monsignor Pozzato e via Leonardo Da Vinci. Strada quest’ultima, dove spunterà la ciclabile del quartiere Amolaretta – aggiunge -. Un’opera iniziata 18 anni fa e che finalmente sarà ultimata in tempi brevi”.

Sul fronte del verde pubblico, il parco Robert Baden-Powell e i giardini Zen saranno dotati di nuovi giochi per bambini disabili per una spesa di circa 50mila euro. “In tempi brevi sistemeremo la copertura della stazione delle corriere – garantisce l’assessore -, facendo un ripasso del tetto. Per gennaio prevediamo di realizzare il parapetto in legno, lungo tutto il percorso ciclopedonale Adria-Valliera e verranno installate le protezioni metalliche al guardrail “Salva gambe” la cui spesa ammonta a circa 26mila euro, che registra la compartecipazione del Consvipo”. A giorni, inoltre, saranno rimosse le coperture in amianto dalla tribuna dello stadio Bettinazzi. Stesso intervento sarà eseguito al tetto dell’edificio adiacente al centro civico di Baricetta. Lavori per i quali sono previsti circa 30mila euro di fondi comunali.

Lavori anche alle scuole: “Andremo a sostituire i serramenti all’istituto Manzoni per 60mila euro di fondi comunali e realizzeremo la manutenzione a una parte della pavimentazione esterna e sottofondo alla scuola Anna Frank. Prevediamo di completare la messa in sicurezza dell’elementare “Vittorino da Feltre” per un costo di 130mila euro”.

Per quanto riguarda i ponti, osservati speciali dopo la tragedia di Genova, Terrentin fa sapere che sono stati impegnati 20mila euro per le verifiche delle criticità: “Nel frattempo partiremo con la sistemazione del ponte Passetto per 70mila euro e con la messa in sicurezza del cavalcaferrovia per altri 20mila euro per la ripresa del calcestruzzo ammalorato e dei ferri di armatura”. Sono previste opere in compensazione. “Sono in programma in zona Aia lavori in asfaltatura per 250mila euro, che saranno concordati, attraverso una convenzione, per le opere di compensazione. A questi si aggiunge il piano di recupero di iniziativa privata dell’ex istituto canossiano in corso Garibaldi, per il quale verrà demolito l’edificio dell’ex pescheria situata in corso Garibaldi. Lavori per i quali sono previste opere compensative per 90mila euro”.

Infine, sono annunciati lavori ai cimiteri per un totale di 80mila euro tra manutenzione ed estemulazioni.

Giorgia Gay

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette