Bottrighe: trasferta vincente a Sanguinetto

Le autorità hanno espresso parole di compiacimento per lo spettacolo, invitando i Bontemponi a tornare e ricevendo dal gruppo il quarto cd “Cantando su l’ara” e il calendario

Sanguinetto, cittadina del veronese, ha accolto con grande entusiasmo il pomeriggio sulle tradizioni venete nel teatro comunale “Zinetti” all’interno del castello, maniero risalente al 1200.

Prima la proiezione del film “El canfin de vero” sulla vita in Polesine negli anni 40’ e 50’ della regista adriese Anita Gallimberti che ha ricevuto un omaggio floreale e le congratulazioni del sindaco Alessandro Braga e di Katy Ferrigato, assessore alla Cultura, così pure per il gruppo folkloristico “Bontemponi & Simpatica Compagnia” di Bottrighe, presente per la prima volta nel comune scaligero e protagonista in molte scene della pellicola.

Il calorosissimo pubblico è rimasto incollato per tutte le due ore del pomeriggio. Scroscianti applausi hanno sottolineato sia il docu-film, che tra stalle, risaie e campi di grano, rievoca le tradizioni del Delta negli anni ‘40 e ’50, ma anche tragedie che hanno sconvolto la vita del territorio polesano, la guerra e l’alluvione, sia l’esibizione dei Bontemponi che hanno proposto un aggiornato “Varietà d’altri tempi” con canti, ballate, scene di vita contadina e sketch in vernacolo polesano.

Tutti i componenti sono stati accompagnati dalla fisarmonica di Giovanni Pezzolato, dalle chitarre di Sergio Salmi, dai fiati di Renato Casellato e da altri inusitati strumenti artigianali, in particolare per l’esecuzione de “La Filomena” brano vincitore nel 2014 della classifica di radio SorRriso di Castelfranco Veneto, il più richiesto dagli ascoltatori del triveneto.

Le autorità hanno espresso parole di compiacimento per lo spettacolo, invitando i Bontemponi a tornare e ricevendo dal gruppo il quarto cd “Cantando su l’ara” con il nuovo calendario 2019 dell’associazione. Recentemente, “El canfin de vero” è andato in onda nel nord d’Italia, sull’emittente televisiva Prima Free, successo poi per le varie proiezioni della pellicola nei comuni del Polesine. In fase di realizzazione un nuovo film che la regista Gallimberti dovrebbe presentare in primavera.

Ro. Ma.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento