Cartura, referendum fusione tra comuni: “Non siamo riusciti a far capire la bontà del progetto”

Analisi del voto referendario a Cartura Massimo Zanardo: “dobbiamo prendere atto di un esito chiaro e lapidario”

Al referendum del 16 dicembre i cittadini di Cartura hanno sonoramente bocciato l’ipotesi fusione con Conselve e Terrassa Padovana.

Il progetto accorpamento, subito criticato in paese dalle tre opposizioni consiliari, non ha fatto breccia nella cittadinanza, che con l’83,50% di No al quesito referendario ha respinto la proposta. Un esito inequivocabile, accolto con estrema soddisfazione dal fronte del No, che gli amministratori comunali hanno così commentato: “Sicuramente, in primis anche per nostra colpa ma non solo, non siamo stati in grado di fare capire la bontà della proposta ai cittadini – dichiara il vicesindaco e presidente della commissione intercomunale sulla fusione, Massimo Zanardo – In ogni caso vi è stato un alto afflusso di votanti (il 59,62% a Cartura ndr) e questo è un aspetto positivo e l’esito referendario è stato lapidario e chiaro, ognuno può vedere o trovare le più svariate motivazioni, ma di fatto la proposta fatta non è stata accolta, e da amministratori, seppur con rammarico, se ne prende atto”.

Alle dichiarazioni di Zanardo fanno eco quelle del sindaco Pasqualina Franzolin che, svanita la fusione, pone l’accento sulla necessità di trovare altre forme di collaborazione tra enti locali.

Accettiamo pienamente il desiderio dei nostri cittadini di non far parte di un territorio più vasto – dichiara il sindaco – anche se mi sento in ogni caso di ribadire la bontà e l’attualità della proposta, evidenziando che rappresentava una straordinaria opportunità per le nostre comunità per maggiori risorse a favore di tutti, un’opportunità ulteriore di sviluppo, crescita e valorizzazione delle nostre comunità, che insieme sarebbero state più forti. Si dovranno valutare forme di aggregazione tra enti alternative alla fusione amministrativa dei comuni, anche se già si sono dimostrate meno efficaci.

F. S.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento