Cavarzere, Parisotto: “Non si è fatto abbastanza per le persone in condizioni di disagio”

“Il 2018 è stato l’anno orribile per Cavarzere per quanto riguarda le morti violente”. Così il consigliere della lista Tricolore Pierluigi Parisotto commenta l’anno che ci siamo lasciati alle spalle.

Un anno segnato dalla tragica morte di Maila Beccarello per mano del marito, dell’anziano Armando Forza ucciso da un uomo fuori dal bar, e infine dal grave incidente che ha coinvolto un senza tetto che, come si è scoperto, viveva in un garage.

Una serie di episodi per i quali Parisotto incolpa l’amministrazione: “Il suo compito dovrebbe essere di assistere i propri cittadini. Dal punto di vista socio-economico i servizi sociali si devono operare per avere sotto controllo tutto il territorio, invece latitano. A Cavarzere è venuta meno la rete, anche coinvolgendo carabinieri, polizia locale, Ulss”.

Per Parisotto non si è fatto abbastanza per aiutare le persone, insomma: “In ogni determina in materia di servizi sociali in premessa c’è scritto, in sostanza, che viste le molte richieste si riesce ad accontentarne solo una parte. Significa che non si fa abbastanza. Si pensi al caso del senza tetto: non è pensabile che ci sia una persona di 48 anni che vive in un garage quando il Comune ha un centinaio di case sfitte, un milione in cassa e non investe per dare un tetto a queste persone”.

Parisotto invita a non girarsi dall’altra parte: “Qui abbiamo un sindaco che riceve su appuntamento. Ma i bisogni non arrivano su appuntamento. Già da questo si capisce la sensibilità”. “Io ho indicato una strada – incalza -, l’ho detto da oltre un anno: se il Comune ha bisogno di soldi la via è la fusione con Cona. Ma questo sindaco si gira ancora dall’altra parte e dice che non si può fare in due giorni… ma intanto non fa nulla per avviarla. Sono passati 12 mesi da quando la Camera di Commercio ha presentato lo studio sulla fusione e nulla è stato fatto. Si sta perdendo un’altra occasione per fare cassa e risolvere molti problemi, perché con 2 milioni all’anno si può assumere personale, fare i servizi, abbattere le imposte, aiutare le persone”.

Giorgia Gay

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento