Home Rodigino Commercio e turismo a Rovigo: “Nel 2019 ancora più successi”

Commercio e turismo a Rovigo: “Nel 2019 ancora più successi”

“Cinecolonne ha sfondato a Rovigo: la gente comincia a conoscerlo e frequentarlo”

Come tutte le città, anche Rovigo ha vissuto un anno di luci e ombre. Un chiaroscuro che è andato via via in ripresa grazie agli ottimi risultati ottenuti dalle festività natalizie, secondo il bilancio del Comune. Su altri aspetti tuttavia, non sempre la comunità o l’amministrazione possono fare granchè, come racconta anche Luigi Paulon, assessore al Commercio, Mobilità, Turismo, eventi e manifestazioni, Sport .

“Si assiste a un continuo alzarsi e abbassarsi di serrande. La criticità maggiore logicamente è dovuta al fatto che il mondo del commercio è in continua evoluzione e la concorrenza fatta dall’e-commerce fa sì che la gente va nei negozi, si prova la cosa e poi la acquista via internet per pagarla qualche euro di meno. Di fatto questi soldi che girano in maniera virtuale via internet su home bancking fanno sì che poi manchino proprio dai cassetti dei commercianti”.

A questi aspetti commerciali più critici, Rovigo ha risposto però nel 2018 con iniziative volte a rilanciare il territorio e a portare turismo in ambiti diversi: “Maggio rodigino con l’apertura primaverile è stato un grandissimo successo. Ha seguito l’ottobre rodigino, riconfermatosi vincente. Ormai sono format collaudati dove si punta a crescere – sottolinea Paulon -. Un altro aspetto che vorrei sottolineare per darne il giusto merito è sicuramente Cinecolonne, un grande progetto comunale, del mio assessorato in particolare ma realizzato con il contributo fondamentale delle associazioni di categoria. Cinecolonne ha sfondato a Rovigo: la gente comincia a conoscerlo e a frequentarlo. I dati ci danno ragione non solo in termini di rientri economici ma anche grazie al riconoscimento datoci dai partner, che ci hanno dimostrato di credere nel progetto aiutandoci a realizzarlo”.

Si chiude un anno e si comincia subito a lavorare per quello nuovo. E Rovigo ha come obiettivo nel 2019 il miglioramento e la crescita di tutte le iniziative avviate. “Vogliamo creare maggiori sinergie: da San Valentino al Carnevale, dalla Art Marathon alla Fiera di Primavera. Tutto è già calendarizzato e sarà esposto a breve” annuncia.

“Come amministrazione però aspetteremo il mese di maggio per vedere realizzato un nostro sogno – conclude -: l’apertura della Torre Donà che, insieme ai sotterranei che abbiamo già riaperto da un anno e mezzo, potrà diventare veicolo e volano del turismo rodigino, che non sarà dunque solo legato al commercio, ma anche alla cultura della nostra città medievale ”.

Gaia Ferrarese

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette