Gli studenti di Cavarzere ospiti del presidente Mattarella

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato al Quirinale gli studenti di alcune scuole primarie.

Tra questi, gli alunni delle classi 5 A e B della Dante Alighieri dell’Istituto comprensivo di Cavarzere, accompagnati dalle insegnati Mara Sacchetto, Antonella Gobbo , Marina Avanzi e dalla Dirigente Sandra Zennaro.

Il loro progetto, la rappresentazione teatrale “Ciò che sento… tu lo vedi” è stato selezionato dall’Usr Veneto come meritevole e quindi gli studenti sono stati invitati a partecipare alla cerimonia al Quirinale. Dopo l’esecuzione di alcuni brani musicali da parte dell’Orchestra Magica Musica diretta da Piero Lombardi e composta da ragazzi con disabilità, il Presidente Mattarella si è intrattenuto con gli alunni delle scuole presenti. È stato proprio uno degli alunni cavarzerani a porre una domanda a Mattarella, chiedendogli perchè organizza questi incontri con gli studenti.

“Davanti al Presidente avevo le farfalle nella pancia, le gambe mi tremavano e non mi sostenevano, avevo la testa in confusione e un nodo alla gola, osservavo i suoi movimenti e non sentivo più nulla… solo il cuore che batteva forte per la felicità” ha commentato poi lo studente.

E tutti i compagni nel vedere l’entrata del Presidente e il loro compagno che formulava la domanda, hanno detto : “Ci mancava il respiro, ci sentivamo piccoli ma nello stesso tempo onorati e orgogliosi di essere in quel luogo, ci siamo immobilizzati e il nostro cuore si è riempito di gioia e ad alcuni veniva da piangere. Con il suo modo di rivolgersi a noi bambini ci ha trasmesso serenità, commozione. Ci ha fatto sentire importanti e unici con la sua radiosa e cordiale stretta di mano”.

Gaia Ferrarese

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento