I propositi per il 2019: una scuola superiore a Cavarzere e sempre più servizi

Il sindaco Tommasi traccia il bilancio del 2018 con uno sguardo al futuro prossimo

Un anno intenso, quello di Cavarzere, su molti fronti: così il sindaco Henri Tommasi definisce il 2018 che ci siamo lasciati da poco alle spalle.

Sindaco, un bilancio di questi ultimi 12 mesi? “L’anno è stato positivo poichè siamo stati in grado di mantenere inviariati tutti i servizi alla persona, come mensa, asilo nido, trasporti… Nonostante i rincari che abbiamo dovuto fronteggiare, abbiamo mantenuto le tariffe invariate”.

Per quanto riguarda le opere pubbliche, che anno è stato? “Abbiamo proseguito in modo spedito la nostra programmazione e sono molto soddisfatto. Non entro nel merito delle singole piccole opere, ma ricordo le tre principali: in primis, l’apertura della nuova Ipab, che offrirà servizi in più. Ricordo che è un’opera di circa 8 milioni di euro e che nel giro di un anno e mezzo dobbiamo chiudere la seconda parte. Poi per quanto riguarda la mobilità lenta, ricordo la pista ciclabile di via Regina Margherita, un’opera da 1,3 milioni di euro, e poi la scuola Dante Alighieri che abbiamo inaugurato, da circa un milione di euro. Quindi siamo a regime: nonostante tutte le difficoltà che affrontano gli enti locali, anche dal punto di vista interno, per la gestione di grandi opere, noi siamo riusciti a mantenere il passo”.

Sempre su questo fronte, il 2019 cosa vedrà? “Continuiamo su questa strada. Abbiamo approvato il 28 dicembre i progetti esecutivi sia per l’ampliamento del cimitero del capoluogo, sia per la ristrutturazione della residenzialità pubblica, per un importo di circa 800mila euro. I lavori dell’ex macello che molto probabilmente si concluderanno nel 2019, e vogliamo entrare in gara anche per quanto riguarda il restauro del cimitero di Rottanova”.

Il rapporto con le opposizioni, che la bocciano senza appello? “Fanno il loro gioco, poi però le risposte sono i fatti. Siamo andati avanti in tutti i percorsi che avevamo già intrapreso e stanno continuando i passaggi per gli obiettivi che ci siamo preposti per l’anno nuovo. Questo è l’importante, non tanto i giri di parole e le sparate”.

Un progetto al quale tiene particolarmente? “Annuncio una cosa importantissima: ho già inoltrato la domanda per l’apertura di una scuola superiore a Cavarzere. Sarà su spazi comunali, per questo stiamo puntando molto sull’intervento nelle strutture pubbliche scolastiche: per interventi alle scuole prevediamo una spesa di 500mila euro. L’obiettivo è di dare sempre maggiori servizi al territorio, perché è l’unica soluzione per sopravvivere. Per la stessa ragione puntiamo sull’ambito del sociale, dando nuove strutture e servizi come per esempio la casa di riposo, e nell’ambito sanitario che quest’anno vedrà svolte importanti per quanto riguarda la Cittadella”.

Sul fronte culturale? “Abbiamo un trend positivo sia per quanto riguarda le attività culturali in teatro e fuori teatro, sia per le attività ricreative: la Notte bianca, i carri allegorici, insomma, molti eventi per la nostra cittadinanza”. In materia di sicurezza invece? “Segnalo l’apertura del centro antiviolenza e ricordo l’attivazione della videosorveglianza. Sono tutti obiettivi che ci eravamo prefissati e che stiamo realizzando. Nuove telecamere arriveranno grazie a un finanziamento ministeriale che abbiamo ottenuto”.

Giorgia Gay

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento