Linea Mestre-Adria: taglio delle corse in arrivo

Il tabellone subirà profonde e radicali modifiche

Amare sorprese questo mese per gli utenti della linea ferroviaria Mestre-Adria dopo la chiusura forzata per collaudo durante le festività natalizie dell’intera tratta. Alla riapertura si sono registrate fin da subito anomalie e ritardi che hanno sfiorato l’ora per ogni corsa. La società che gestisce il servizio per conto della Regione, Sistemi Territoriali è pronta a rimborsare gli utenti per i disagi patiti.

Disagi che purtroppo si prevede, continueranno anche se in maniera più attenuata, fino a fine mese. Furiosi gli utenti, i comitati e i sindaci dell’area, che chiedono chiarimenti. E intanto è prevista una vera e propria rivoluzione degli orari con possibili tagli delle corse a causa dell’introduzione del nuovo impianto di gestione ferroviaria (Scmt). Un impianto installato per evitare terribili incidenti ai treni su linee a binario unico.

Nei primi giorni dei disagi, Sistemi Territoriali si è impegnata a risolvere le due più grosse anomalie che provocano grossi ritardi. Le anomalie riguardano un problema collegato allo scambio di dati informatici fra le due linee, problema che ha costretto i treni ad andare a velocità ridotta nel tratto fra Cona – Cavarzere ed Adria. Una seconda anomalia si è avuta su una curva a ridosso della stazione di Mira Buse.

Quello che però deve essere chiaro, fa sapere la società con il suo direttore Gian Michele Gambato, è che, con questo nuovo sistema di sicurezza automatico della linea che di fatto può essere testato con i convogli in funzione, le corse dureranno mediamente 15 minuti in più. A questo punto alcune corse nel necessario riordino degli orari, rischiano di saltare.

La velocità dei treni con questo nuovo sistema, rallenta fortemente in automatico a ridosso delle stazioni. Gli utenti hanno anche fatto scattare una petizione on line per avere una linea più efficiente e puntale. Sistemi Territoriali in tema di rimborsi fa sapere che probabilmente saranno dati sotto forma di bonus a partire dal prossimo mese.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento