Noale: attiva la prima isola ecologica interrata di via dei Novale

Si trova in Borgo dell’Oasi e coprirà le residenze anche di via degli Ancillotti, Bacchiglione e strada degli Ongari

È attiva da metà dicembre la prima isola ecologica interrata di Noale. Si trova in Borgo dell’Oasi e coprirà le residenze di via dei Novale, degli Ancillotti, Bacchiglione e strada degli Ongari. L’isola, composta da 10 contenitori interrati, permette di conferire il materiale di scarto in modo differenziato.

I contenitori esterni per la raccolta sono così composti: 2 secco-non riciclabile, 2 carta-cartone, 4 multi materiale e 2 umido. Contestualmente all’avvio della nuova raccolta, spariranno 34 contenitori stradali per la raccolta differenziata fino ad oggi in uso. I cittadini residenti potranno continuare a conferire i rifiuti, utilizzando la chiave che hanno in dotazione. Gli attuali conferimenti del verde resteranno invece in vigore in attesa di analizzare l’esito di un progetto che Veritas sta sperimentando in altri comuni.

“L’isola ecologica interrata rappresenta certamente un miglioramento del servizio e della vivibilità nel territorio comunale di Noale” dichiara il responsabile servizi ambientali Riviera del Brenta e Miranese della società Veritas, Stefano Varotto. “È un modo, che già abbiamo sperimentato con un discreto successo in altre zone, per migliorare il servizio e la gestione dei rifiuti urbani”, aggiunge il direttore, Renzo Favaretto.La seconda isola verrà posizionata in piazzale Bastia e permetterà di eliminare tutti i cassonetti esistenti e rendere più decorosa l’area che sarà riqualificata a breve.

“Nei centri storici – afferma l’assessore all’ambiente Alessandra Dini – sono molteplici le difficoltà di mantenimento delle isole ecologiche amplificate dai problemi di viabilità, dalla mancanza di spazi, dal carattere antiestetico e acustico inevitabilmente provocato dai mezzi di raccolta”. Allo stesso tempo però, secondo l’assessore le isole interrate sono”più capienti, più eleganti e più economiche nella gestione. Sono più pulite, moderne e adatte al centro storico”.

Eliana Campores

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento