Piove di Sacco: trasloco per la Guardia di Finanza

Il Comune mette a disposizione il restaurato Palazzo Pinati Valeri durante i consistenti lavori alla caserma di via Ortazzi

La Tenenza della Guardia di finanza si appresta a traslocare temporaneamente nei locali del restaurato palazzo Pinato Valeri. Il Comune, vista la conclusione dei lavori all’ex liceo di via Garibaldi, si è messo in moto in questi giorni per creare le condizioni per ospitare al meglio i finanzieri durante il periodo in cui saranno eseguiti i consistenti miglioramenti alla caserma di via Ortazzi.

Un gioco a incastro che si è reso necessario nel momento in cui, per motivi di sicurezza, non è più stato possibile fare coesistere la presenza degli uffici delle Fiamme gialle nel contesto di avanzamento del più ampio cantiere di ampliamento dell’ex Pretura, edificio comunale destinato appunto a ospitare la nuova tenenza e in futuro, nei propositi, il comando di Compagnia. Il cantiere di via Ortazzi, per il quale l’amministrazione aveva già inizialmente investito 310 mila euro, si è improvvisamente bloccato nei mesi scorsi quando, in corso d’opera, sono emersi inimmaginabili e non preventivabili vizi occulti riguardanti l’armatura delle fondazioni.

Per potere continuare con l’opera il Comune ha deciso di aggiungere altri 500 mila euro, subito disponibili grazie ad un’oculata gestione degli avanzi di amministrazione degli anni passati. A fine ottobre il sindaco Davide Gianella, insieme ai responsabili dei comandi regionale e provinciale della Guardia di finanza, aveva poi concordato il trasferimento provvisorio nell’ex liceo. L’alternativa? Che la Finanza lasciasse la città senza la garanzia di un suo rientro. L’amministrazione, che punta da tempo ad avere a Piove, a disposizione della collettività, un servizio radicato e un presidio aggiuntivo in termini di sicurezza per tutto il territorio, ha deciso subito, senza indugi, di mettere a disposizione in maniera temporanea palazzo Pinato Valeri, appena restaurato.

Il Comune si prenderà in carico, da un punto di vista finanziario, anche di tutti gli oneri necessari a rendere fruibile l’immobile da parte della Finanza, comprese le spese per il trasloco. Sono previsti, tra le diverse cose, l’implementazione della blindatura del locale armeria e del locale trasmissione dati, delle reti dati, elettrica e telefonica, oltre alla realizzazione di un sistema di videosorveglianza, di una recinzione e di un parcheggio interno.

Alessandro Cesarato

Lascia un commento