Home Padovano Piove di Sacco: via alla demolizione della vecchia scuola “Regina Margherita”

Piove di Sacco: via alla demolizione della vecchia scuola “Regina Margherita”

Si trattava di un vecchio fabbricato degli anni Sessanta dove generazioni di piovesi hanno frequentato le scuole

Addio alla vecchia scuola media “Regina Margherita”. Macchine operatrici al lavoro in queste settimane in via Castello per la demolizione dello stabile sulla cui area nascerà il nuovo parcheggio pubblico a servizio del centro storico. L’edificio, un vetusto prefabbricato degli anni Sessanta, ha accolto gli alunni fino alla scorsa estate quando poi c’è stato il trasloco nel nuovissimo plesso di via De Andre, inaugurato a settembre nel contesto del polo scolastico di Sant’Anna.

Il destino della vecchia “Regina Margherita” è stato segnato tre anni fa quando il Comune ha ottenuto un contributo statale di 2 milioni di euro per costruire una nuova scuola. L’alternativa sarebbe stata quella di rinunciare al sostanzioso finanziamento e alla possibilità di dotare la città di un’opera moderna, e di mettere necessariamente mano, con costi esorbitanti, alla riqualificazione di uno stabile ormai a fine vita, del tutto inefficiente dal punto vista energetico. E’ innegabile però che, emotivamente, per molti piovesi, che in quelle aule e corridoi hanno trascorso la loro giovinezza, vedere scomparire l’edificio è come perdere una parte di sé. L’ intervento, quello della demolizione in corso, particolare e delicato, durerà circa un mese. Si procederà quindi con la costruzione vera e propria del parcheggio, un cantiere sul quale l’amministrazione ha investito 765 mila euro.

Nel giro di qualche mese, sulle ceneri del prefabbricato, sorgerà un park gratuito da 140 posti con anche le colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Per consentire i lavori è stato istituito il divieto di sosta lungo gran parte di via Castello che, con l’avanzamento del cantiere, sarà poi chiusa temporaneamente al traffico. “Si sta procedendo – ha spiegato il sindaco Davide Gianella – secondo cronoprogramma. Finalmente per la primavera ci sarà un nuovo parcheggio a servizio della città e del suo meraviglioso centro storico”.

Alessandro Cesarato

Le più lette