Porto Tolle: “La vita segreta delle chiocciole“

Un cortometraggio proiettato in occasione delle festività che racconta in modo comico la disabilità. Arte riconosciuta sia a livello nazionale sia a livello internazionale e premiata anche dal sindaco

È stato proiettato alla cittadinanza nelle ultime serate del calendario eventi natalizi “Florindo e Carlotta- La vita segreta delle chiocciole”. Un cortometraggio che sta ricevendo riconoscimenti sia nazionali sia internazionali per la capacità di raccontare in chiave comica la disabilità. Una storia curata dalla regista portotollese Rossella Bergo.

A fare gli onori di casa il sindaco Roberto Pizzoli che ha consegnato alla sorella della regista un gagliardetto con il gonfalone di Porto Tolle come riconoscimento per le capacità artistiche che rendono possibile la divulgazione della realtà locale oltre i confini Polesani. Ad organizzare l’evento il gruppo informale dei volontari senza barriere che attraverso la propria portavoce Romina Vidali commentano: “Con questo cortometraggio possiamo parlare di disabilità in modo leggero e divertente, ma soprattutto cominciare a vedere la diversità come una risorsa e non come un limite”. Prima della proiezione del film, Samantha Toninello, membro dei Volontari Senza Barriere (VSB), ha letto un messaggio di Rossella Bergo.

“È una serata molto importante perché senza dubbio implica un cambiamento di coscienza verso la normalità o, come mi piace pensare, verso un nuovo modo di intendere la normalità. Come dice il protagonista del mio corto, Cristiano Neri: “le barriere più alte sono nella mente”. “Le chiocciole sono animaletti fragili ma forti allo stesso tempo, che vanno sempre avanti con forza ed energia. Ecco quello sono io. Io non sono una persona disabile ma una persona diversabile, con differenti abilità e disabilità. Così mi piace definirmi” ha dichiarato Cristiano Neri parlando di sé e della sua vita (vedi sito) e nel contempo trasmettendo e rafforzando il messaggio che è stato il filo conduttore di tutta la serata: la disabilità non è un limite.

A dimostrarlo lo stesso Cristiano Neri, fiorentino di nascita, che da qualche anno risiede a Bologna dove convive con la sua compagna anch’essa disabile, dove vivono in totale autonomia la loro vita nonostante la “fragilità”.

Guendalina Ferro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento