Home Trevigiano Quinto di Treviso: l’Oasi di Cervara apre anche in inverno

Quinto di Treviso: l’Oasi di Cervara apre anche in inverno

Due finora le aperture straordinarie, ma da definire i nuovi progetti

Per la prima volta l’Oasi Cervara apre le porte ai visitatori anche d’inverno. Dopo il primo appuntamento del 13 gennaio, si replicherà il 10 febbraio. E di seguito verranno valutate eventuali altre aperture straordinarie. Al centro c’è il Sile e la natura circostante, pure se coperta di neve o brina. E poi ci sono sempre le cicogne, i gufi, i rettili e gli anfibi.

“Il parco dell’Oasi Cervara ha un fascino incredibile anche in inverno”, assicura il direttore, Erminio Ramponi. In questo territorio che pare incantato l’unico limite è quello della fantasia. Nel frattempo si inizia anche a guardare al futuro. Alla fine dell’anno prossimo scadrà la convenzione ventennale attraverso la quale il Comune di Quinto ha concesso il territorio lungo il Sile alla fondazione Cassamarca, che a sua volta l’ha affidato alla Oasi Cervara Srl, guidata da Antonio Durante.

La situazione è delicata perché sarà difficile che l’accordo possa essere confermato alle stesse identiche condizioni. Negli ultimi vent’anni è cambiato tutto. Prima Cassamarca era pronta a investire nell’Oasi. Adesso, invece, è tutto da verificare. Ma su una cosa sembrano tutti d’accordo: l’Oasi Cervara non può rischiare la chiusura. Negli anni è diventata la vetrina del Sile con i suoi 24 ettari di riserva naturali, di cui sei visitabili, che richiamano ogni anno 20mila persone, senza contare gli oltre 500 fotografi specializzati.

E le cicogne sono ormai un vero e proprio simbolo: una decina sono all’interno della voliera, e queste ne richiamano altre di selvatiche che nidificano tutt’attorno. I primi cicognini sono già volati in Africa per passare l’adolescenza. Si attende che ritornino. Non possono arischiare di trovare chiuso.

Mauro Favaro

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette