Quinto di Treviso: salta la zona industriale Quinto-Morgano

Salta il progetto per la nuova zona industriale al posto della cava Campagnole, sul confine tra Paese, Quinto e Morgano.

Il Comune puntava a convertire 80mila metri quadrati in area produttiva, ampliando quella di Padernello. Ma il maxi sequestro di 200mila tonnellate di materiale che non sarebbe stato bonificato stivato negli anni dalla Cosmo Ambiente di Noale proprio nella cava di via Vecelli ha bloccato tutto.

La giunta Pietrobon sta studiando una exit strategy per recedere dall’accordo sottoscritto un anno e mezzo fa con la ditta Canzian, proprietaria del sito, senza dover pagare penali. “Stiamo valutando a livello legale l’opportunità di chiamarci fuori immediatamente – conferma il sindaco – se non sarà possibile, l’accordo andrà a scadenza. Abbiamo messo nero su bianco che l’operazione sarebbe dovuta partire entro la fine del mio mandato amministrativo, che termina a maggio, per non lasciare pesanti eredità al mio successore. Con il preciso vincolo, però, che tutto fosse in ordine, anche in merito alla presenza di materiale improprio rispetto all’attività di cava. Credo che ormai sarà impossibile chiudere la vicenda in meno di sei mesi. Quindi se non riusciremo a recedere subito, attenderemo la scadenza”. Intanto arrivano buone notizie a livello ambientale.

Le analisi sulla qualità dell’aria e dell’acqua condotte dall’Arpav attorno alla cava fanno tirare un sospiro di sollievo, almeno per il momento. La presenza di sostanze inquinanti (rame, nichel, selenio, piombo e solfati) è di gran lunga inferiore ai limiti di legge. E non sono state rilevate fibre di amianto disperse nell’aria. Anche l’Usl della Marca si è messa al lavoro riprendendo l’analisi sulle condizioni di salute dei residenti.

Nella prima ricognizione statistica sull’incidenza del mesotelioma pleurico, malattia legata proprio alla dispersione di fibre di amianto, non sono state rilevate differenze sui dati relativi alla mortalità generale e per tumore rispetto al resto della provincia.

Mauro Favaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento