Salzano: “Associazioni sportive, motore di crescita sociale per il territorio”

Approvato in consiglio comunale il regolamento per l’attribuzione dei contributi a favore di chi promuove lo sport soprattutto fra i minori

Da sempre le associazioni sportive di Salzano e Robegano cooperano con l’amministrazione nella promozione e diffusione dello sport sul territorio, soprattutto tra le fasce giovanili. “Quest’anno – sottolinea il sindaco Luciano Betteto – proprio per riconoscere e ringraziare l’impegno e la disponibilità di tante persone che si adoperano volontariamente per la pratica sportiva, l’amministrazione comunale ha deciso di predisporre nel bilancio una somma a sostegno delle associazioni locali che promuovono le loro discipline sportive”.

Per facilitare l’assegnazione dei contributi, è stato approvato in un recente consiglio comunale il nuovo “Regolamento per la disciplina di forme di sostegno per la pratica sportiva” all’interno del quale sono stilati i criteri di attribuzione dei finanziamenti. Gran parte dello stanziamento complessivo viene destinato alle attività sportive ordinarie e continuative – come i campionati – e suddiviso tra le associazioni richiedenti secondo una specifica proporzione: 70% in base al numero di minori residenti a Salzano e iscritti alle singole associazioni, 30% in base al numero di maggiorenni residenti e regolarmente iscritti alle associazioni, e un restante 5% alle associazioni referenti per ciascuna palestra che annualmente svolgono il ruolo rappresentativo e di collegamento tra Comune e concessionari delle palestre.

Una parte residua dello stanziamento generale è invece riservata ad eventi specifici come manifestazioni, progetti e iniziative. “Crediamo nell’operato delle associazioni sportive – aggiunge l’assessore allo sport Michela Muffato – e valorizzarlo con un sostegno economico, se pur limitato, è un modo per ringraziarle e intensificare il rapporto di collaborazione con l’amministrazione comunale che da tempo sta cercando di sanare la situazione di trascuratezza e poca attenzione per l’ambito sportivo ereditata dal passato. Inoltre, il nuovo regolamento disciplinerà i contributi in maniera giustificata, evitando così di generare situazioni di privilegio e di assegnazione “a piacimento”. “Le associazioni sportive rappresentano il motore del nostro paese – riprende il sindaco – senza le quali i ragazzi perderebbero un’importante occasione di crescita e di maturazione dei propri limiti e capacità, di rispetto per le regole e di socializzazione tra coetanei, senza dimenticare il disagio sociale a cui andrebbero incontro e di cui tutti saremmo responsabili”.

In consiglio comunale le opposizioni avevano chiesto che il regolamento puntasse maggiormente sul sostegno sociale, agevolando la partecipazione alla pratica sportiva per ragazzi appartenenti a famiglie economicamente disagiate. “Ci auguriamo – conclude il sindaco – che le associazioni possano far fronte in parte alle spese economiche che sostengono annualmente per la pratica sportiva e colmare parzialmente situazioni di difficoltà familiare che talvolta precludono ai figli l’iscrizione allo sport desiderato”.

Eliana Camporese

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento