Cadoneghe: rifiuti abbandonati ora le soluzioni drastiche

Basta con i furbetti dei rifiuti.

Troppe le criticità tanto che il sindaco Schiavo ha deciso di passare alle maniere forti. La prima in via Manin nell’area vicino al mercato, dove sembra sia uno sport nuovo quello di gettare i rifiuti di qualsiasi genere non dentro ma sopra il press container del secco. Almeno una volta alla settimana questo costringe Etra a far letteralmente arrampicare un proprio operatore sopra i container per sistemare la raccolta. Oltre agli abbandoni di sacchetti e materiale accanto ai container che ormai quasi non si contano.

“Un malcostume – commenta Schiavo – che non ci piace e che, nella maggior parte dei casi, porta a disservizi che ovviamente poi pagano in tutti i sensi gli utenti, ossia i cittadini. Per questo abbiamo deciso di agire con immediatezza e con una risposta decisa”.

Da fine gennaio è stato definitivamente rimosso il press container del secco in via Manin. I cittadini della zona dovranno così portare i loro rifiuti secchi nelle isole vicine di via Bordin e Marconi. La seconda criticità riguarda via Guerzoni dove attualmente c’è un press container per il secco e buche attrezzare per il riciclabile, plastica, carta e vetro.

Qui il conferimento del riciclabile continua ed essere sopra la norma e superiore alla capacità delle buche attrezzate. Per questo il sindaco ha deciso di utilizzare anche il press container del secco per il riciclabile, oltre alle buche. E di spostare anche qui il conferimento dei rifiuti secchi nelle vicine via Rigotti e Garibaldi.

N. M.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento