Cavarzere: accesa polemica tra il Circolo Sinistra italiana e il sindaco Henri Tommasi

Botta e risposta tra Sinistra Italiana Circolo di Cavarzere e Cona e il sindaco, Henri Tommasi.

A seguito delle dichiarazioni del primo cittadino di Cavarzere sull’operato del partito, quest’ultimo ha prontamente risposto chiedendo approfondimenti su diverse questioni: il mancato avvio del percorso della Fusione Cavarzere-Cona, i lavori complementari del Ponte di Boscochiaro, il futuro della Cittadella Socio-Sanitaria di Cavarzere, della Medicina di Gruppo Integrata e il calo degli abitanti.

Come riporta Sinistra Italiana, il sindaco Tommasi avrebbe definito le loro polemiche come “questioni strumentali tirate fuori per fare qualche articoletto o volantino, una prassi in cui ci hanno abituato in un recente passato senza che ci sia una sostanza reale”. Pronta è stata la risposta del partito che ha chiesto innanzitutto più rispetto, dal momento che “abbiamo contribuito per due volte alla sua elezione a Sindaco impegnando notevoli risorse finanziarie e umane, ci sorge il dubbio che non legga con la dovuta attenzione i nostri comunicati”.

Segue poi una vera e propria lista di chiarimenti su tematiche riguardanti progetti e futuro della città, dalle opere complementari del Ponte Boscochiaro, fino alla Cittadella Cavarzerana, dalle richieste di incontro al sostegno verso le organizzazioni sindacali. “In merito al Ponte di Boscochiaro, i Cittadini Cavarzerani hanno compreso perfettamente che, già a partire da ottobre 2017, avevamo richiesto all’Amministrazione Comunale di organizzare un incontro pubblico, al solo scopo di poter fornire così alla popolazione risposte chiare in merito al finanziamento ricevuto di Euro 368.000″dichiara Sinistra Italiana.

“Per quanto riguarda la Cittadella Cavarzerana, Tommasi non può sicuramente impedirci di esprimere le nostre opinioni; rifletta, viceversa, sul ruolo svolto dall’Amministrazione Comunale sulle questioni tuttora aperte. Ancora una volta, su temi fondamentali per il futuro della nostra Cittadella, la Giunta Comunale è stata obbligata a rincorrere le opposizioni. Infatti, la Commissione Consiliare competente è stata convocata su richiesta delle Minoranze Consiliari e questo non è certo sinonimo di tempismo – ha continuato il partito -. Inoltre, le Organizzazioni Sindacali Cavarzerane, da oltre un mese, hanno richiesto un incontro, ma da parte di Sindaco e Giunta Comunale, silenzio totale. Siamo infine venuti a conoscenza, ma solo perché la notizia è trapelata sulla stampa locale, che a fine gennaio il Sindaco ha incontrato l’Assessore Regionale alla Sanità. Per Tommasi, le responsabilità per i mancati Finanziamenti alla Cittadella sono sempre degli altri; dimenticando che, negli ultimi 8 anni, è stato componente del CDA della Cittadella e della Conferenza dei Sindaci dell’ASL Territoriale”.

Il partito ha poi concluso dicendosi disponibile ad un confronto pubblico con l’Amministrazione comunale “anziché continuare a giocare a rimpiattino tramite articoli di giornale”.

Lascia un commento