Mercato dell’auto: gli italiani sempre più attratti dal noleggio

Il mercato del noleggio a lungo termine sta prendendo piede tra le scelte degli italiani che decidono di sostituire il proprio veicolo; ciò è reso possibile grazie ad una continua evoluzione del settore che propone delle offerte dedicate non solo alle aziende ma anche ai privati.

Si tratta di un nuovo modo di possedere un autoveicolo che mette a disposizione il vantaggio di avere la certezza di un costo mensile fisso, attraverso un canone che include la manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo, la tassa di proprietà, cambio gomme, assicurazione, eliminando le spese impreviste.

Una formula che consente inoltre di sostituire il mezzo facilmente, attraverso dei contratti che hanno durata limitata a qualche anno, permettendo al cliente di cambiare l’auto anche solo per lo sfizio di guidare una nuova.

Il noleggio a lungo termine determina un effettivo risparmio di tempo e anche di denaro, a condizione che si trovi la soluzione più adatta alle proprie esigenze e tasche.

Secondo i dati di Aniasa, nel 2017 il noleggio a lungo termine ha registrato un incremento del 18%, pari a 120 mila veicoli, facendo arrivare il settore a quota 794.409 mezzi. Un risultato che è frutto di una strategia di ampliamento del target della clientela, nella direzione degli individui, con formule flessibili e personalizzabili.

In questa direzione vanno anche le offerte di noleggio a lungo termine senza anticipo, molto convenienti e che non prevedono un investimento di capitale iniziale, come quelle che vengono proposte da brumbrum, che permettono di guidare senza pensieri, soluzioni pratiche e veloci per guidare auto sempre nuove e controllate nel dettaglio, convenienti per tutti.

Una soluzione che è sempre più apprezzata per vari motivi: in prim’ordine per il risparmio economico, la possibilità di avere un veicolo sempre nuovo e l’assenza di costi imprevisti, che portano a una semplificazione della vita quotidiana.

A questo si aggiungono le agevolazioni fiscali per i possessori di partita IVA,  perché il noleggio a lungo termine è deducibile per il 20% del costo sostenuto nel periodo d’imposta, con un limite massimo di 3.615,20 euro.

A utilizzare maggiormente questo genere di servizio sono gli uomini con età compresa tra i 35 e 40 anni, e lo fanno principalmente per ragioni di business.

Tra i modelli più ricercati e selezionati ci sono le Fiat, con i modelli Panda, 500 e Tipo che occupano le prime tre posizioni.

Un settore in continua espansione e che in previsione dovrebbe far registrare segnali positivi anche in questo 2019. Il mondo della mobilità è in continua evoluzione e, visto il calo registrato nel 2018 per quello che riguarda le nuove immatricolazioni, le case automobilistiche devono pensare a nuove strategie per mantenere sostenibile la loro attività.

Un altro fronte aperto è sicuramente quello riguardante l’ecologia, con i modelli ibridi ed elettrici che nonostante rappresentino ancora una minoranza nel settore, fanno registrare dei numeri di crescita a doppia cifra, sintomo della sempre maggior sensibilità degli acquirenti verso automobili pulite ed ecologiche.

Lascia un commento