Adria: approvato il piano speciale per i piccoli cantieri di Ance Rovigo

Stanziati dal Ministero dell’Interno 400 milioni di euro da spartire tra i piccoli comuni per finanziare interventi locali dalle procedure veloci

Il piano speciale per i piccoli cantieri, fortemente richiesto dall’Ance Rovigo e al via prossimamente, ricalca il modello spagnolo per le piccole opere, consentendo a 49 Comuni rodigini di usufruire di un contributo statale di 2,59 milioni di euro da destinare a interventi non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale. Una notizia importantissima per tutti i beneficiari, che potranno così accedere a risorse extra per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio culturale.

Così commentano congiuntamente Ance Rovigo e Confindustria area metropolitana di Venezia Rovigo: “Ai nastri di partenza il piano previsto dalla Legge di bilancio per il 2019 che assegna a favore dei Comuni 400 milioni di euro per la realizzazione di piccoli interventi appaltabili con procedure veloci. Il 10 gennaio u.s. il Ministero dell’Interno ha provveduto, nei termini previsti dalla legge, a ripartire le risorse previste in base alla dimensione di comuni, destinando 40.000 euro per ciascuno dei comuni con popolazione inferiore ai 2.000 abitanti; 50 mila per territori che presentano un range tra i 2 mila e 5 mila abitanti, 70 mila tra i 5.001 e 10.000 abitanti; e infine 100 mila con comuni con popolazione fino a 20 mila cittadini”.

Paolo Ghiotti, presidente di Ance Rovigo – Sezione Edili di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – Territoriale di Rovigo, invita i Comuni interessati a mettere subito in atto il piano che prevede tempi stringenti: “È indispensabile aprire velocemente i cantieri e non sprecare un’occasione preziosa per il territorio e per il settore. Il piano del Governo costituisce un modello per accelerare l’utilizzo delle risorse e intervenire rapidamente per realizzare opere utili al territorio e alla comunità. Uno strumento che ci auguriamo che in futuro venga incrementato e potenziato così da poter essere utilizzato anche su più ampia scala”. Il termine per beneficiare del contributo è fissato al 15 maggio 2019, data entro la quale i lavori dovranno necessariamente partire.

Gaia Ferrarese

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento