Dolo: Ogd, promozione del territorio

Nell’Organizzazione per la gestione della destinazione di Riviera e Miranese, sono entrati anche i Comuni di Mogliano Veneto, Preganziol e Zero Branco

Il tavolo di confronto istituito nel 2017 tra soggetti pubblici e operatori privati per la gestione della destinazione “Riviera del Brenta e Terra dei Tiepolo” ha tracciato un primo bilancio sugli obiettivi raggiunti nel corso del 2018. Questo è stato fatto in occasione dell’incontro svoltosi nelle scorse settimane a villa Widmann Foscari a Mira alla presenza dell’assessore regionale Federico Caner, del nuovo responsabile della direzione turismo Mauro Giovanni Viti e del responsabile dei progetti territoriali e governance del turismo Stefan Marchioro.

La fase di start-up, avviata nel 2018, ha visto nascere una cabina di regia con la quale sviluppare le linee guida dell’attività dell’Ogd (Organizzazione per la gestione della destinazione) e il delinearsi di uno staff tecnico a supporto della stessa. La cabina di regia e lo staff tecnico si sono avvalsi di un affiancamento manageriale per definire il percorso di coinvolgimento e formazione degli operatori del territorio della filiera turistica, e stabilire nel contempo le priorità di intervento. Lo scorso anno inoltre i Comuni di Mogliano Veneto, Preganziol e Zero Branco sono entrati nell’Ogd “Riviera del Brenta e Terra dei Tiepolo” condividendone spirito e omogeneità di prodotto turistico (ville ed eno-gastronomia in primis).

I temi analizzati durante l’incontro e punti di partenza per l’attività di quest’anno sono: immagine coordinata nella comunicazione e promozione del territorio dei 17 comuni della Riviera del Brenta e della Terra dei Tiepolo, una architettura web smart, ricca di contenuti e link, un efficace piano di web marketing ed educational. Il nuovo anno dovrebbe consegnare all’Ogd un modello di governance con relativo organigramma interno e staff tecnico dedicato, nuove forme di finanziamento, un archivio di eventi e luoghi di interesse sempre più ricco per il sistema regionale Dms, un piano marketing tattico e l’aggiornamento del Dmp (Destination Management Plan). “Sembrava un’impresa molto più difficile di quanto non lo sia stata effettivamente – ha detto Alberto Polo, presidente Ogd e sindaco di Dolo – dal mio insediamento ad oggi invece, grazie alla disponibilità dei colleghi della parte pubblica e alla caparbietà dei privati, arriviamo ad avere le idee chiare e un programma fattibile su come attirare nuovi turisti nel nostro territorio, offrire loro emozioni, convincerli a tornare”.

Giacomo Piran

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento