Piove di Sacco: l’Einstein è il miglior liceo scientifico del Padovano

Davanti a lui solo il paritario “Romano Bruni” di Padova. A confermarlo è stato l’annuale analisi di Eduscopio, progetto della Fondazione Agnelli che valuta le scuole italiane.

Valutazione che avviene sulla base dei risultati accademici conseguiti nel primo anno di università dai loro diplomati. Il concetto alla base è semplice: per capire se un istituto fornisce delle basi solide, si analizza il percorso post diploma di chi ha frequentato proprio quella scuola e si è poi iscritto all’università.

All’interno della ricerca vengono analizzate solamente le scuole che hanno come principale obiettivo quello di formare per l’università, ragion per cui gli istituti professionali non rientrano nella lente della ricerca di Eduscopio. Un tempo c’era il tamtam fra genitori, basato sul passaparola, su molti luoghi comuni e qualche pregiudizio. Da qualche anno però, a sgombrare il campo da tanti falsi miti, sono arrivati dati oggettivi del progetto della Fondazione Agnelli.

“L’Einstein – ha spiegato il dirigente scolastico Alessandra Buvoli – risulta essere una scuola inclusiva. Gli ottimi piazzamenti di questi anni non sono avvenuti a prezzo di elevati tassi di bocciatura, ma portando avanti con regolarità il maggiore numero di studenti anche grazie alle numerose attività di recupero, di sostegno e di tutoraggio. Da un lato c’è il lavoro di un team di docenti motivati, dall’altro l’impegno e la dedizione degli studenti”.

“Un vanto per la nostra città e tutto il territorio – ha commentato il sindaco Davide Gianella – frutto di un duro lavoro di moltissime persone: professori e dirigente in primis! Sono molto orgoglioso”.

Alessandro Cesarato

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento