Home Rodigino Rovigo: cosa ne sarà dell'ex Celio?

Rovigo: cosa ne sarà dell’ex Celio?

Il sogno dell’ex sindaco Bergamin in stand by

In stand-by il progetto “Servizi Sociali e spazi culturali all’ex liceo classico”. L’ex sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin, era in procinto di iniziare a breve un progetto per riqualificare la sede dell’ex liceo classico, rivitalizzando l’immobile e rendendolo disponibile alla città e allo stesso Comune.

“Per scelte fatte da altri, la scuola è stata trasferita in un’altra zona della città, lasciando un enorme vuoto in centro storico” aveva spiegato Bergamin. Il sopralluogo era già avvenuto mesi fa e da lì si era sviluppato l’intero progetto. Il Comune di Rovigo, inoltre, spende 70mila euro all’anno per l’affitto di un edificio di 1.351 metri quadrati, sito in Viale Trieste, dove sono dislocati i servizi sociali. Per far risparmiare ai cittadini questa spesa onerosa, il progetto di riqualificazione del Celio è stato pensato per “prendere due piccioni con una fava”, dividendo l’edificio (due piani per un totale di 1500 metri quadrati) in questo modo: al secondo piano gli uffici dell’amministrazione comunale; il piano terra, invece, a disposizione delle associazioni culturali, con un’aula magna attrezzata per poter realizzare spettacoli, convegni e altre iniziative culturali.

“Intendo, inoltre, restaurare anche il prezioso mosaico di Virgilio Milani – afferma vaBergamin – che caratterizza la facciata e la storia dell’edificio. Con questo progetto, quindi, -concludeva Bergamin – Rovigo ci guadagna doppiamente: risparmia circa 70 mila euro all’anno, e mette a disposizione della comunità un immobile di pregio situato in pieno centro storico”. I soldi per questa operazione sarebbero stati disponibili dopo l’approvazione, da parte del consiglio comunale. Nel frattempo la giunta comunale è stata fatta cadere, e i piani dell’ex amministrazione, come quello della riqualifica del Celio, restano un punto di domanda che lascia in sospeso tutti i rodigini.

Ga.Fe

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette