Logo testata di vicenza

Home Rodigino Rovigo: il liceo Paleocapa di nuovo alle finali nazionali di matematica

Rovigo: il liceo Paleocapa di nuovo alle finali nazionali di matematica

Passano gli anni, cambiano inevitabilmente i nomi degli alunni, ma il Liceo Scientifico Paleocapa continua a fare benissimo alle Olimpiadi della Matematica.

Per il quarto anno consecutivo, infatti, il liceo rodigino riesce a portare i suoi studenti fino alla finale della Gara a Squadre di Cesenatico, ponendosi davanti agli altri licei della sua zona e superando anche prestigiosi concorrenti provenienti da Padova, Treviso, Venezia e dalla nostra stessa provincia. Andiamo però con ordine. Come forse saprete, le Olimpiadi della Matematica sono un evento nazionale a cui partecipano ogni anno più di 1.500 scuole superiori, coinvolgendo circa 200.000 studenti in tutta Italia. Ai partecipanti vengono sottoposti dei problemi matematici che devono essere risolti in modo creativo, con tecniche di problem-solving nuove ed inedite. Queste Olimpiadi prevedono gare individuali e a squadre con varie fasi preliminari; chi supera queste fasi accede alla finale nazionale che si svolge a Cesenatico all’inizio di maggio, a cui arrivano solo i 300 migliori studenti d’Italia per la fase individuale e 120 istituti italiani portano la loro squadra. Da anni il Paleocapa non manca mai all’appuntamento. L’anno scorso, ad esempio, in finale individuale sono arrivate una medaglia di bronzo e due menzioni d’onore; in finale a squadre mista un posto nei migliori 40 istituti e nella finale a squadre femminile il dodicesimo posto nazionale; nel 2016 addirittura nella finale individuale una medaglia d’argento e una di bronzo e nella finale a squadre il sedicesimo posto nazionale. E anche quest’anno ci sono le carte in regola per tornare a casa con qualche premio.

Venerdì 8 marzo una formazione composta da 5 ragazzi e 2 ragazze (Luca Pastorello, Andrea Pizzolato, Antonio Fozzati, Angelica Spada, Giovanni Cappellato, Marco Stocco e Vanessa Allodoli) si è infatti piazzata al primo posto della gara a squadre “Città di Rovigo”, superando il da Vinci di Treviso, il Caro di Cittadella, il Nievo di Padova, l’Einstein di Piove di Sacco, il Viola di Rovigo, il Cattaneo di Monselice, il Galilei di Adria, il Cornaro di Padova, il Veronese di Chioggia e il Levi di Badia. Inoltre appena una settimana fa tre ragazzi sempre del Paleocapa si erano aggiudicati tutti i posti a disposizione nella gara di qualificazione provinciale individuale: si tratta dei già citati Antonio Fozzati e Andrea Pizzolato, a cui si va ad aggiungere Pietro Gasparetto, che hanno superato tutti gli altri concorrenti polesani.

Questi 8 ragazzi si recheranno quindi a Cesenatico per confermare gli ottimi risultati fin qui raggiunti. Proprio AndreaPizzolato, capitano della squadra, ha fotografato il buon momento di tutto il team e il senso di queste manifestazioni:«Questa gara è stato il coronamento di 5 anni di impegno e successi personali e di squadra. Nonostante io abbia iniziato quasi per caso, sono subito stato affascinato dalla matematica e soprattutto dalla matematica vista in questo modo, poiché le gare ci permettono di valutare più l’aspetto intuitivo e creativo della disciplina rispetto a quello di calcolo e applicativo studiato a scuola. Queste competizioni mi hanno permesso di trovare la mia strada per il futuro e la mia vocazione, ma possono anche essere vissute semplicemente come una sfida con se stessi per migliorarsi in questa affascinante materia». Tra l’altro, qualche settimana fa anche la squadra femminile – composta da Angelica Spada, Vanessa Allodoli, Irene Pivari, Matilde Secchiero, Chiara Bolognini, Valentina Fusaro e Alice Galozzi – ha trionfato nella gara locale. Se però il presente è roseo, il futuro non pare essere da meno. L’organizzazione che cura le Olimpiadi della Matematica fa disputareinfatti anche delle gare per le classi prime e quest’anno, a livello provinciale, lo studente del Paleocapa, Beniamino Arlia, ha vinto la gara e il Paleocapa ha piazzato sei ragazzi tra i primi 10 posti. Insomma, ci si sta già preparando anche per le gare dei prossimi anni.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette