Saonara: aria, arrivano i risultati Arpav

Tra il 17 gennaio e l’8 marzo, e ancora tra il 27 giugno e il 22 agosto del 2018, una centralina mobile di Arpav, posizionata nei pressi del parcheggio delle scuole di Villatora, ha raccolto i dati sulle concentrazioni dei principali inquinanti atmosferici nell’aria di Saonara. Ora l’Arpav ha annunciato il risultato dei rilevamenti: i saonaresi respirano un’aria dalla qualità del tutto simile a quella del resto della provincia.

“L’analisi specifica dei dati di concentrazione degli inquinanti misurati evidenzia per il sito un comportamento in linea con quello monitorato continuativamente nel territorio provinciale dalle centraline fisse della rete Arpav” si legge nel comunicato, privo di tabelle con cifre “In altri termini, non sono emerse specificità locali in termini di qualità dell’aria.

I parametri risultati critici sono, infatti, gli stessi che caratterizzano il territorio provinciale: l’ozono in estate, il biossido di azoto in inverno, le polveri sottili e il benzo(a) pirene, specie nel periodo invernale”.

L’installazione della centralina era stata richiesta nel 2017 dall’amministrazione comunale di Saonara per aggiornare i dati sulla qualità dell’aria, rilevati l’ultima volta nel 2005.

P. R.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento