Logo testata di vicenza

Home Riviera del Brenta Riviera Est Allarme droga nei parchi pubblici e aree verdi di Mira Taglio, Mira...

Allarme droga nei parchi pubblici e aree verdi di Mira Taglio, Mira Porte e Oriago

Preoccupazione da parte di cittadini e forze dell’ordine.

Allarme droga a Mira. Da qualche mese infatti i parchi pubblici, ma anche i luoghi di aggregazione giovanili e i parcheggi a nella cittadina più popolosa del comprensorio, sono sempre più ritrovo di spacciatori e drogati. Ad accorgersi di questo fenomeno che preoccupa non poco sono stati tanti genitori, ma anche gli stessi ragazzi che li frequentano e persone di passaggio.

Il problema è che questo fenomeno rischia di rendere invivibili delle aree che con l’arrivo della primavera sono molto utilizzate dai residenti anche per fare delle camminate e passare un po di tempo all’aria aperta. A Mira Taglio nel parco pubblico di Villa Contarini dei Leoni, sono state trovate diverse siringhe gettate a terra da parte di persone che si iniettano eroina. Un gruppo di 3-4 eroinomani bazzica l’area, getta a terra le siringhe monouso dopo essersi iniettati la dose. Siringhe usate sono state trovate anche nel parcheggio sotterraneo del centro direzionale Vittoria in piazza San Nicolò a Mira Taglio. Qui le persone che fanno uso di sostanze stupefacenti, nei parcheggi sotterranei ci dormono anche di notte.

Altre segnalazioni arrivano per la presenza di spacciatori e consumatori che gettano a terra dosi di metadone per la paura dell’arrivo di forze dell’ordine, ci sono per i parchi del Donatore ad Oriago, al parco Gazzetta e anche al parco Natura Allegra a Mira Porte nel quartiere di via Pertini-Borromini. Altre siringhe a terra sono state trovate infine nel parco Perale a Malcontenta di fronte al Naviglio, che si trova però in questo caso nel territorio del Comune di Venezia. Brutte frequentazioni sono segnalate pure nell’area di Forte Poerio in via Riscossa fra Oriago e Mira Porte.

“Siamo preoccupati – spiegano un gruppo di genitori di Mira e anche anziani ad Oriago e Malcontenta. I parchi che frequentano i nostri figli sono pieni di ragazzini e ragazzi appena più grandi, che si fanno di hashish e marijuana, ma anche di giovani del posto o forse in arrivo da Mestre che si iniettano eroina. I parchi in questo modo diventano davvero infrequentabili e pericolosi”.

I residenti chiedono più controlli da parte della polizia locale e anche da parte delle forze dell’ordine. Se da un lato il Comune di Mira assicura pulizie costanti nelle aree verdi in cui vengono gettate le siringhe, sono costanti anche i controlli da parte di carabinieri e polizia locale con brillanti operazioni. Quelle dei carabinieri della Tenenza di Mira ad esempio, nel corso delle ultime settimane sono salite alle cronache. Va detto poi che il fenomeno è diffuso anche nelle aree di aggregazione come quelle sportive o nelle vicinanze di locali. L’età dei giovani che fa uso di sostanze stupefacenti e è poi dai dati rilevati dalle forze di polizia, in costante diminuzione. Sempre più vengono segnalati come assuntori abituali ragazzini di 14- 15 anni.

Alessandro Abbadir

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette