Cavarzere: si mantengono i servizi senza aumentare le tariffe

Investimenti sul patrimonio di edilizia residenziale pubblica, il centro antiviolenza e le misure di sostegno a chi è in difficoltà le voci principali

Un bilancio sobrio: questo l’aggettivo usato dall’assessore Andrea Orlandin per descrivere un documento che riesce a “mantenere invariati tutti i servizi offerti alla popolazione a fronte di nessun aumento tariffario”.

Un risultato ottenuto “grazie all’opera di razionalizzazione dei servizi, alla costante diminuzione del debito (dal 2013 -25%) e grazie ad una politica di contrazione della spesa del personale” pur prevedendo la sostituzione del 100% dei pensionamenti. Nel dettaglio, continua “la forte azione di investimento sul patrimonio di edilizia residenziale pubblica comunale. La domanda di alloggi è forte e già l’anno scorso avevamo stanziato 500mila a questo scopo.

Non avevamo potuto fare di più in quanto un contenzioso con Ater vincolava le ulteriori risorse: questo contenzioso si è risolto favorevolmente per il Comune e daremo quindi seguito ad ulteriori interventi”. Nelle altre voci di bilancio rientra il finanziamento per il centro antiviolenza di 25mila euro: “Il caso di Maila ha messo tutti di fronte alla necessità di non pensare che queste situazioni siano dei meri casi isolati, ma è invece necessario che sia la società civile che le istituzioni cerchino di fornire delle risposte alle donne che manifestano situazioni di difficoltà” aggiunge Orlandin.

Superiori alle aspettative i dati del recupero dell’evasione fiscale per Imu e Tari. Inoltre il consiglio di bacino ha valutato interventi di rifacimento di impianti idrici per circa 1,3 milioni “rispetto ai quali i cittadini vedranno anche alcune strade oggetto di interventi di asfaltatura”. Sul fronte culturale, continuerà anche per il 2019 la stagione di prosa e le altre iniziative tradizionali del territorio. Per quanto riguarda il settore sociale, Orlandin cita alcuni interventi: dall’integrazione delle rette presso le  trutture residenziali al sostegno al centro HousingBakita, dai progetti di reinserimento lavorativo al progetto “Una spesa amica” per le famiglie in difficoltà, dal Servizio di Assistenza Domiciliare all’erogazione di contributi economici.

E ancora il Fondo Sostegno Affitti, il Rei (reddito di inclusione), il Ria (reddito di inclusione attiva), i vari bonus e sostegni sono tutte misure che cercano, in maniere diversificate, di dare una risposta ai cittadini più in difficoltà”. Per quanto riguarda i lavori pubblici, diverse sono le opere in cantiere, dagli alloggi Erp, alla ristrutturazione dell’ ex Monta Equina, alla realizzazione di un nuovo blocco loculi nel cimitero del Capoluogo, alla ristrutturazione del cimitero di Rottanova (intervento cofinanziato con contributo Cipe di 100.000 euro). E’ previsto inoltre un intervento di manutenzione straordinaria alla copertura della scuola media “Cappon” con i fondi stanziati dal Ministero, altri interventi urgenti sul patrimonio scolastico e la realizzazione di un Impianto illuminazione via Begelle.

Gaia Ferrarese

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento