Elezioni a Quinto di Treviso: guanti di sfida lanciati, ma in attesa ancora dei nomi ufficiali

Nel campo del centrosinistra, così dalla parte opposta della barricata, manca ancora il nome del candidato

La civica che orbita intorno al mondo del Pd, che nel 2104 raccolse meno del 20% dei consensi, ha aperto una riflessione sul lavoro che è stato volto nel corso dell’ultimo mandato.

Dopo questa fase di lavoro e analisi che porterà ad un bilancio dei 5 anni di opposizione, si arriverà anche alla definizione del candidato, in un contesto in cui i contendenti alla successione di Mauro Dal Zilio (che sarà candidato consigliere e che, in caso di vittoria del centrodestra, dovrebbe andare a ricoprire il ruolo di vicesindaco) stanno facendo pretattica, aspettando la prima mossa rivale.

Con i grillini quasi certamente fuori dai giochi perché non sono riusciti a compattare un gruppo di lavoro per le elezioni e a trovare nomi per la formazione di una lista, si resta in attesa di capire se “Quinto Domani” deciderà per una corsa in solitaria come l’ultima volta o se, come si prevede nel centrodestra, verrà battezzata l’alleanza con “Quinto Futura” per tentare qualche possibilità in più di dare la scalata al municipio.

A sinistra le idee chiare ci sono sui temi della campagna, considerati anche priorità del prossimo mandato: traffico, aeroporto, gestione del territorio. E poi dare continuità a quanto fatto sul piano della parità di genere, della promozione delle pari opportunità e le iniziative per affrontare e sconfiggere la violenza sulle donne.

Ma i chiari di luna dei pronostici sono abbastanza definiti: i sondaggi per la tornata amministrativa in provincia di Treviso danno, al netto dell’effetto candidato, la Lega con il vento in poppa. E proprio i carotaggi che sono stati effettuati dai partiti nelle ultime settimane confermano il trend.

Denis Barea

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento